Home Edilizia Coronavirus: un credito di 3 miliardi per le imprese

Coronavirus: un credito di 3 miliardi per le imprese

Oltre agli aiuti del governo, che dovranno arrivare, la Cassa e depositi e prestiti ha ampliato il proprio plafond di credito da 1 a 3 miliardi

90

La Cassa Depositi e Prestiti ha ampliti da 1 a 3 miliardi di euro il plafond per il finanziamento delle banche, che saranno erogati a tassi calmierati a Pmi e Midcap (imprese con un numero di dipendenti compreso tra 250 e 499) dalle istituzioni finanziarie aderenti alla “Piattaforma Imprese”.

Si tratta di risorse disponibili subito per sostenere investimenti ed esigenze di capitale circolante delle imprese nazionali. Poi, per supportare le attività di export e internazionalizzazione, SACE ha previsto interventi per ulteriori 4 miliardi di euro.

>>> Clicca qui per accedere al Plafond Imprese di Cassa Depositi e Prestiti

>>> Clicca qui per accedere alla Piattaforma Imprese

Coronavirus: nuovo decreto del Governo per aiuti economici

A proposito di aiuti alle imprese (e ai professionsiti) oggi, 13 marzo, si riunirà il CdM sul nuovo decreto economico. In conferenza stampa, il Capo del Governo Conte ha riferito che il consiglio dei ministri di questa mattina ha portato a 25 miliardi di euro (approvati da Camera e Senato) lo stanziamento per far fronte all’emergenza Coronavirus, che diventano 20 miliardi in termini di indebitamento netto.

Ci saranno aiuti per le imprese. Nella bozza, il decreto prevede le “Disposizioni in materia di lavoro”. Gli ammortizzatori riguarderanno tutti i settori produttivi, su tutto il territorio nazionale. Si parla di “Cassa integrazione in deroga per tutta l’Italia, per tutti i settori produttivi”. Sarà ampliata anche la cassa integrazione ordinaria. Si prevede anche l’aiuto ai genitori lavoratori che affrontano la sospensione delle scuole. Leggi l’articolo

E ci saranno aiuti anche per i professionisti: sospensione versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e indennità per quelli più colpiti. È in lavorazione, nella bozza, la norma per i lavoratori autonomi senza dipendenti. Leggi tutte le novità

>>> Leggi anche Coronavirus, bonus mensile per i professionisti

Coronavirus, sospesi mutui prima casa

La richiesta della sospensione delle rate può essere chiesta per un periodo massimo di 18 mesi. Come si fa a chiederla? In cantiere sono state definite regole molto precise e secondo l’ordinanza della Protezione Civile n. 642 dello scorso 29 febbraio, sono sospese le rate dei mutui (anche persona fisica non imprenditore) fino alla cessazione dello stato di emergenza. La sospensione prevede due opzioni: la sospensione dell’intera rata o quella della sola quota capitale. Leggi tutto l’articolo

Foto: iStock/Ja’Crispy

Ti potrebbero interessare: le novità del Decreto Cura Italia


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here