Home Bonus Edilizia Ecobonus 100%? ANFIT la pensa diversamente

Ecobonus 100%? ANFIT la pensa diversamente

Potenziare il bonus è un'idea più che sensata, ma le modalità ipotizzate sono inadatte. Ecco cosa propone ANFIT

242

Quali sono le misure più adatte per evitare il collasso totale dell’edilizia? A causa del Coronavirus si stanno prendendo diversi provvedimenti (vedi: Coronavirus, bonus mensile per i professionisti), e tra i tanti vociferati c’è anche quello dell’estensione dell’ecobonus al 100%.

Lo ha ipotizzato qualche giorno fa Patuanelli affermando che l’edilizia è «[…] un settore fortemente in crisi da tanti anni che, da un lato, si può rivitalizzare semplificando le opere pubbliche, dall’altro si può spingere portando anche al 100% la detrazione per l’efficienza energetica e accompagnandola con lo sconto in fattura».

Ecco però la controproposta di ANFIT, che ritiene il bonus un’idea sensata, ma le modalità ipotizzate assolutamente inadatte.

Ecobonus 100%? ANFIT la pensa diversamente

Ecco i passaggi fondamentali proposti da ANFIT:
– riportare l’Ecobonus per i serramenti dal 50 al 65%, garantendo ripresa dell’edilizia, risparmio per i privati e miglioramento delle prestazioni energetiche del parco immobiliare nazionale;
– ridurre da 10 a 5 anni l’orizzonte temporale entro cui le detrazioni possano essere recuperate dal privato, rendendo appetibili gli interventi incentivati anche per le persone non particolarmente giovani;

Leggi anche: Bonus facciate e isolamento termico: le risposte a tutti i quesiti

eliminare la ritenuta d’acconto dell’8% per le aziende del Made in Italy, correggendo un sistema ingiusto che dopo l’introduzione della fatturazione elettronica ha perso qualsiasi ragion d’essere;
– introdurre dei vincoli che rendano questo “Ecobonus potenziato” fruibile solo da parte di chi produce e paga le tasse in Italia favorendo così nell’immediato il Made in Italy;
abbandonare qualsiasi proposito di reintrodurre lo sconto in fattura, evitando una misura solo all’apparenza vantaggiosa, ma che nella realtà porta all’aumento dei prezzi per i clienti finali e del debito pubblico dello Stato.

Un’ulteriore proposta è quella di stabilizzare l’Ecobonus in modo di aiutare anche i privati per l’organizzazione dei propri investimenti in relazione a un arco di tempo più ragionevole.

Potrebbe interessarti: Detrazione ristrutturazione per l’edilizia libera: facciamo chiarezza

Abbiamo realizzato un eBook con tutte le NOVITÀ (e le conferme) in materia fiscale che riguardano l’edilizia. Tra queste, prima di tutto, il Bonus facciate.

Bonus Facciate e Agevolazioni Fiscali 2020 in Edilizia (Ebook)

Bonus Facciate e Agevolazioni Fiscali 2020 in Edilizia (Ebook)

• Bonus Facciate • Ristrutturazioni • Edilizia libera • Regole ripartizione bonus • Pagamento e documenti • Bonus Mobili • Normativa di riferimento

I contenuti dell’eBook sono stati arricchiti con le indicazioni contenute nella circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 2 del 14 febbraio 2020 “Detrazione per gli interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti prevista dall’articolo 1, commi da 219 a 224 della legge 27 dicembre 2019 n. 160 (Legge di bilancio 2020”

Aggiornamento gratuito
L’eBook commenta il testo ufficiale della manovra contenuto nella legge 27 dicembre 2019, n. 160, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 304 del 30 dicembre 2019. Tutti coloro che acquisteranno l’eBook riceveranno gratuitamente gli aggiornamenti eventualmente contenuti nella futura pubblicazione della circolare esplicativa dell’Agenzia delle Entrate sulla Legge di Bilancio 2020.

 

Lisa De Simone, 2019, Maggioli Editore
12.90 € 10.97 €

Foto: iStock-170009325


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here