Home Fiscale Il Bonus facciate non è cedibile

Il Bonus facciate non è cedibile

Non vale alcuna cessione del credito e nemmeno per un contributo pari alla detrazione spettante come sconto sul corrispettivo dovuto all’impresa che ha realizzato i lavori

54

Ecco un’utile appunto di Agenzia delle Entrate, che con la Circolare n.2 del 14 febbraio ha risposto a diversi dubbi applicativi. Il quesito in esame viene da un contribuente che si è rivolto a FiscoOggi domandando: È vero che il bonus facciate non può essere ceduto alla ditta che esegue gli interventi? Neanche i contribuenti incapienti hanno questa possibilità.

>> Resta aggiornato: Bonus Facciate: tutti i dettagli

Bonus facciate, è cedibile?

La detrazione del 90% delle spese sostenute nel 2020 per il recupero o il restauro della facciata esterna degli edifici non può essere ceduta.

Come ribadito dalla Circolare, si tratta di un caso non previsto dalla norma. Pertanto, tutti i contribuenti interessati al bonus facciate non possono optare per la cessione del credito né per un contributo di ammontare pari alla detrazione spettante, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto all’impresa che ha realizzato i lavori.

Ti potrebbe interessare: Bonus facciate e isolamento termico: le risposte a tutti i quesiti

Abbiamo realizzato un eBook con tutte le NOVITÀ (e le conferme) in materia fiscale che riguardano l’edilizia. Tra queste, prima di tutto, il Bonus facciate.

BONUS FACCIATE E AGEVOLAZIONI FISCALI 2020 IN EDILIZIA

BONUS FACCIATE E AGEVOLAZIONI FISCALI 2020 IN EDILIZIA

Lisa De Simone, 2019, Maggioli Editore

Esordisce dal 1° gennaio 2020 il nuovo Bonus Facciate che garantisce un super sconto fiscale del 90% per il miglioramento e l’abbellimento delle facciate degli edifici. Nella Manovra Finanziaria 2020 non c’è solo questa importante novità. Accanto al super bonus,...



Foto: iStock-172267802


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here