Home Edilizia Bando Mibact borghi storici al sud: come partecipare?

Bando Mibact borghi storici al sud: come partecipare?

Scadenza posticipata al 29 maggio 2020 causa Coronavirus anche per il bando da 30 milioni di euro per il recupero e la valorizzazione di alcuni dei luoghi più caratteristici del nostro paese

195

Servirà ancora più lavoro per ricreare l’immagine della bella Italia dopo questa Pandemia. I 30 milioni di euro pronti per progetti di “riqualificazione e valorizzazione turistico-culturale dei Comuni delle regioni: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia”, dovranno seriamente ridare vita ad alcuni dei più importanti e interessanti borghi italiani.

Il bando per accaparrarsi i fondi (posticipato), sarà aperto fino al 29 maggio 2020 e di questi, 20 milioni sono destinati ai Comuni fino a 5 mila abitanti, mentre gli altri 10 milioni ai Comuni fino a 10 mila che abbiano individuato il centro storico quale zona territoriale omogenea (ZTO).

Bando Mibact borghi storici al sud: come partecipare?

I progetti dovranno rafforzare l’attrattività dei borghi e dei centri storici di piccola e media dimensione, attraverso il restauro e recupero di spazi urbani, edifici storici o culturali, nonché elementi distintivi del carattere “identitario”. Sarà valutata anche l’innovatività dei progetti e quelli che promuoveranno potenziali processi imprenditoriali.

Leggi anche: Indennità professionisti Coronavirus: ecco il DL per le «zone rosse»

Quali interventi sono previsti?

Tra gli interventi concessi dal bando ci sono:
– recupero e adeguamento funzionale, strutturale e impiantistico di immobili e/o spazi pubblici;
– realizzazione di percorsi ciclabili e/o pedonali per la connessione e la fruizione dei luoghi di interesse turistico-culturale (musei, monumenti, siti Unesco, biblioteche, aree archeologiche e altre attrattive culturali, religiose, artistiche, ecc.);
– erogazione dei servizi di informazione e comunicazione per l’accoglienza (info point, visitor center, etc.), volti a favorire la fruizione del patrimonio culturale tangibile e intangibile, anche attraverso tecnologie avanzate e strumenti innovativi (prodotti editoriali e multimediali, portali informativi, pannelli interattivi, audioguide, realtà aumentata, ecc.).

– valorizzazione e ampliamento dell’offerta culturale, attraverso la realizzazione di attività e servizi artistici (installazioni, videoproiezioni, digital art, land art, ecc.), in luoghi potenzialmente interessanti sotto il profilo turistico;
– realizzazione e promozione di itinerari culturali, tematici, percorsi storici e visite guidate, anche attraverso il restauro e l’apertura al pubblico di siti;
– valorizzazione di saperi e tecniche locali (artigianato locale, tecniche costruttive e lavorazioni dei materiali secondo le tradizioni locali, ecc.) anche attraverso attività esperienziali aventi ad oggetto gli elementi simbolici del carattere identitario dei luoghi;
miglioramento dell’accessibilità e della mobilità nei territori.

Approfondisci anche: Bonus Facciate: tutti i dettagli

Quali spese sono ammesse?

Il bando fornisce i finanziamenti per:
servizi e forniture;
lavori edili, strutturali e impiantistici;
– collaboratori e consulenti;
– spese generali;
servizi di architettura e ingegneria (art.46 Dlgs. 50/2016) per la progettazione degli interventi;
– servizi per la pianificazione economico-finanziaria e gestionale.

Il finanziamento è a fondo perduto?

Non è cumulabile con altri finanziamenti pubblici, nazionali, regionali o comunitari, è concesso nella forma del contributo a fondo perduto, pari al 100% delle spese ammissibili. Il contributo massimo concedibile per beneficiario è di 1.000.000 di euro, IVA compresa.

Ti potrebbe interessare: Detrazioni fiscali per la trasformazione del territorio, quando sono ammesse?

Come si presenta la domanda?

I comuni potranno presentare una sola domanda di finanziamento da trasmettere entro e non oltre il 29 maggio 2020.

Indirizzo PEC: mibac-sg.servizio2@mailcert.beniculturali.it
Oggetto: MiBACT – Interventi di riqualificazione e valorizzazione turistico-culturale dei Comuni – Domanda di finanziamento

>>> Scarica la domanda di finanziamento
>>> Scarica il Bando Mibact

Abbiamo realizzato un eBook con tutte le NOVITÀ (e le conferme) in materia fiscale che riguardano l’edilizia. Tra queste, prima di tutto, il Bonus facciate.

BONUS FACCIATE E AGEVOLAZIONI FISCALI 2020 IN EDILIZIA

BONUS FACCIATE E AGEVOLAZIONI FISCALI 2020 IN EDILIZIA

Lisa De Simone, 2019, Maggioli Editore

Esordisce dal 1° gennaio 2020 il nuovo Bonus Facciate che garantisce un super sconto fiscale del 90% per il miglioramento e l’abbellimento delle facciate degli edifici. Nella Manovra Finanziaria 2020 non c’è solo questa importante novità. Accanto al super bonus,...




Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here