Home Fiscale Ecobonus 80%, lo dice il Green new deal

Ecobonus 80%, lo dice il Green new deal

La novità è contenuta nella bozza del disegno di legge e prevede l'innalzamento dal 65% all'80% dell'agevolazione fino al 31 dicembre 2021

195

Leggendo dalla bozza del DL Green new deal, le detrazioni sono aumentate all’80% per le spese sostenute dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2021 nell’eventualità in cui si scelgano soluzioni di contabilizzazione dei consumi energetici e dei risparmi ottenuti.

Le contabilizzazioni dovranno essere assicurate da calcoli realizzati dall’Enea. Ma vediamo anche le altre novità contenute nella bozza del disegno di legge del Governo in materia di Green new deal.

Ecobonus 80%, lo dice il Green new deal

L’Enea quantificherebbe il risparmio conseguito nei 3 anni successivi all’intervento basandosi sui dati dei 5 anni precedenti. La valutazione sarebbe sulla prestazione complessiva dell’edificio, cumulando l’energia termica con quella elettrica consumata e prodotta.

>> Scarica l’ebook “Ecobonus e risparmio energetico. Le novità e le conferme 2020, con quesiti risolti”

In seguito alla trasmissione dei dati all’Agenzia delle Entrate, se il risparmio medio annuo complessivo fosse superiore al 65%, la detrazione verrebbe prolungata per altri 2 anni, fino al raggiungimento della soglia dell’80%. Qualora invece il risparmio medio annuo complessivo fosse inferiore, Entrate prevederebbe “la cessazione della restituzione al quinto anno (65%)”.

Leggi anche: Detrazioni fiscali edilizia: e se fossero l’occasione per accrescere la sicurezza delle abitazioni?

Proposta anche l’abrogazione dell’ecobonus al 50% sulle spese sostenute nel 2020 “per l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, fino a un valore massimo della detrazione di 30 mila euro”.

Novità sul fascicolo del fabbricato obbligatorio

Il fascicolo del fabbricato obbligatorio, da tanto richiesto dai progettisti ma mai divenuto obbligatorio, dovrebbe contenere:
– le informazioni attinenti alla costruzione dell’edificio e alle sue pertinenze,
– l’attestato di Prestazione Energetica (APE),
– le informazioni sugli interventi di adeguamento antisismico,
– le eventuali modifiche al progetto originario e
– i lavori eseguiti sull’immobile.

Approfondisci anche: APE, pronti nuovi parametri per calcolarlo

Il documento consentirebbe quindi ai Comuni di suggerire eventuali indagini aggiuntive o interventi di mitigazione dei rischi, oltre a consentire un immediato aggiornamento catastale e il riconoscimento di un indennizzo per i danni causati da eventuali calamità naturali.

Un’ottima proposta del DL è stata anche la proposta di un cosiddetto libretto dell’amianto, allegabile al fascicolo del fabbricato in caso di compravendita.

Ecco l’eBook con tutte le NOVITÀ (e le conferme) in materia fiscale che riguardano l’edilizia

BONUS FACCIATE E AGEVOLAZIONI FISCALI 2020 IN EDILIZIA

BONUS FACCIATE E AGEVOLAZIONI FISCALI 2020 IN EDILIZIA

Lisa De Simone, 2019, Maggioli Editore

Esordisce dal 1° gennaio 2020 il nuovo Bonus Facciate che garantisce un super sconto fiscale del 90% per il miglioramento e l’abbellimento delle facciate degli edifici. Nella Manovra Finanziaria 2020 non c’è solo questa importante novità. Accanto al super bonus,...




Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here