Home in evidenza Nuovo Testo Unico delle Costruzioni, ci siamo (quasi)

Nuovo Testo Unico delle Costruzioni, ci siamo (quasi)

I lavori di revisione del DPR 380/01 stanno procedendo a ritmo serrato: ecco lo stato dell'arte dei lavori e la documentazione in consultazione

545

Il CNI (Consiglio nazionale degli ingegneri), si è espresso sul Nuovo Testo Unico delle Costruzioni documentandone lo stato dell’arte dei lavori e la documentazione in consultazione inviando ai Presidenti degli Ordini Territoriali degli Ingegneri la circolare n.485 /XIX Sess./2020.

Nuovo Testo Unico delle Costruzioni, lo “stato dell’arte”

Come indicato nella circolare, il traguardo è quello di «chiudere i lavori entro i primi del mese di marzo per consegnare al Ministero un testo integrato da avviare al complesso iter parlamentare; si ricorda infatti che si tratterà di una nuova legge con tutto ciò che questo aspetto comporta».

Leggi anche: NTC e Circolare NTC, novità e approfondimenti

Nell’ottica della maggiore collaborazione e condivisione possibile, il CNI dichiara di aver inserito nell’area dedicata del sito ufficiale gli ultimi documenti redatti dal sottogruppo 1 (aspetti di edilizia e procedure) e sottogruppo 2 (sicurezza e stabilità delle costruzioni).

L’area riservata è accessibile  ad ogni Ordine attraverso le note credenziali di accesso; l’intento è quello di consentire a ciascun Ordine di avviare un dibattito interno utile a trasmettere al Consiglio idee e contributi sui testi.

Il CNI continuerà in proposito a organizzare incontri presso la sede di Roma con i vari rappresentanti degli Ordini.

Infine, nella circolare si afferma che «la partecipazione alla scrittura di un Nuovo Testo Unico delle Costruzioni è un’altra occasione che il CNI, unitamente alla Rete delle Professioni, ha contribuito a promuovere e sostenere; un grande impegno è richiesto a tutti noi e sono certo che gli Ordini continueranno a dare il loro contributo di idee».

Ti potrebbe interessare: Antincendio, sì alla regola tecnica per condomini, appartamenti e strutture sanitarie

>> Non perdere:

Prontuario ragionato di calcolo strutturale per opere in c.a. e acciaio

Prontuario ragionato di calcolo strutturale per opere in c.a. e acciaio

Giunto alla terza edizione, il Prontuario ragionato di calcolo strutturale mantiene lo stile originale della trattazione, sintetica e chiara nell’esporre i concetti teorici e più approfondita e arricchita da nozioni di pratica costruttiva per quanto riguarda i procedimenti di calcolo. L’aggiornamento si è reso necessario a seguito dell’emanazione delle Norme Tecniche per le Costruzioni 2018 e la circolare esplicativa n. 7/2019. Questo Manuale vuol essere un supporto per superare la prova pratica dell’Esame di Stato per ingegneri civili e ambientali. Utilizzando metodi e procedure di calcolo semplificate (corredate di spiegazioni teoriche adeguate e ben radicate nella teoria delle strutture) il testo è uno strumento che permette di prendere (o riprendere) confidenza con i procedimenti ed i calcoli da svolgere, con i valori delle azioni agenti, con le unità di misura e gli ordini di grandezza propri di una realizzazione di medio-piccole dimensioni, che costituiscono la tipica prova a tema strutturale presente all’Esame di Stato. La finalità ultima del lavoro è dotare il professionista (o lo studente) degli strumenti di base per poter svolgere, sia pure con metodi approssimati ed in via semplificata, un progetto strutturale di massima, che a sua volta potrà essere utilizzato come pre-dimensionamento, o al contrario in fase consuntiva, per verificare a valle la correttezza dei calcoli svolti dai programmi, svolgendo quello che in gergo è chiamato il “conto della serva”. In questa nuova edizione sono state introdotte modifiche al Capitolo 5 (i carichi causati dal peso della neve e dalla spinta del vento oltre ai coefficienti di combinazione per carichi favorevoli o sfavorevoli); al Capitolo 7, soprattutto in relazione alle richieste di duttilità imposte dalle NTC 2018 per le zone critiche degli elementi sismoresistenti; ed infine al Capitolo 8 (tipologie di collegamenti bullonati). Inoltre, viene presentato il tema d’Esame, tratto dalla I sessione dell’Esame di Stato dell’Università di Bergamo proposto nell’anno 2017, ma risolto seguendo le prescrizioni delle nuove NTC 2018.

Carlo Marini, Ingegnere, ha approfondito particolarmente le tematiche della progettazione antisismica e del recupero di edifici esistenti. Al momento è direttore di cantiere e responsabile di installazioni e smantellamenti di parchi eolici in Europa e Sudamerica.
Claudio Mirarchi, Ingegnere, ha conseguito il dottorato di ricerca in ingegneria dei sistemi edilizi presso il Politecnico di Milano, socio fondatore di ConITeng s.r.l. società di servizi di ingegneria, si occupa di processi di innovazione nel settore delle costruzioni con particolare riferimento al Building Information Modelling (BIM).

Volumi collegati:
• Progettazione strutturale e normativa tecnica: Eurocodici e NTC 2018, S. Ferretti, 2019
• Norme Tecniche per le costruzioni 2018 e circolare esplicativa n. 7/2019, A. Barocci, 2019

Carlo Mirarchi - Claudio Marini, 2019, Maggioli Editore
39.00 € 37.05 €

Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here