Home Edilizia Aree degradate, il Governo ci mette 300 milioni

Aree degradate, il Governo ci mette 300 milioni

Un segnale dal Governo e dalla ministra Bonetti: “L’intento è quello di recuperare il patrimonio edilizio esistente, senza consumo di territorio, e rivitalizzare luoghi di incontro e di socialità"

33

Il degrado delle periferie è uno dei grandi e ormai iperinflazionati problemi che affliggono il nostro Paese. Investire sulla rigenerazione urbana per garantire ai cittadini una vita migliore: il Governo riprende le “solite” frasi fatte. ma di nuovo sembra siano pronti ad essere sbloccati quasi 300 milioni di euro.

Sarà vero, finalmente? Ecco i dettagli e le dichiarazioni del Ministero.

Aree degradate, il Governo ci mette 300 milioni

“Destiniamo risorse ad un progetto importante, nato dall’intuizione dell’utilità di recuperare il patrimonio edilizio esistente, senza consumo di territorio, e rivitalizzare luoghi di incontro e di socialità, sul quale continuiamo a credere ed investire. Lo facciamo in una necessaria sinergia con i Comuni, che significa alleanza di competenze nel Paese per mettersi al servizio di tutti i cittadini. E’ un provvedimento con il quale vogliamo affermare anche un modo diverso di guardare ai territori e di interpretarli: non si tratta di ‘periferie sociali’, ma di ‘luoghi di umanità’, ovvero il centro del nostro essere sociale e comunità”.

Leggi anche: Autorizzazione paesaggistica, il parere negativo va motivato

Queste le parole promettenti della Ministra Bonetti che sembra pronta a battersi in prima linea per far sì che il provvedimento sia efficiente ed efficace.

A cosa serviranno le risorse?

In particolare sembra che “le risorse consentiranno lo sviluppo di servizi sociali ed educativi, attraverso il recupero e la riqualificazione di spazi e ambienti degradati, che le singole comunità potranno destinare ad asili nido, centri per l’infanzia e per la protezione delle donne vittime di violenza o delle vittime di tratta”.

Ti potrebbe interessare: Bonus mobili, la nuova Guida di febbraio 2020

>> Sul Bonus mobili e le altre detrazioni per la casa, trovi tutte le informazioni in questi due ebook:

BONUS FACCIATE E AGEVOLAZIONI FISCALI 2020 IN EDILIZIA

BONUS FACCIATE E AGEVOLAZIONI FISCALI 2020 IN EDILIZIA

Lisa De Simone, 2019, Maggioli Editore

Esordisce dal 1° gennaio 2020 il nuovo Bonus Facciate che garantisce un super sconto fiscale del 90% per il miglioramento e l’abbellimento delle facciate degli edifici. Nella Manovra Finanziaria 2020 non c’è solo questa importante novità. Accanto al super bonus,...



Ecobonus e risparmio energetico. Le novità e le conferme 2020 con quesiti risolti

Ecobonus e risparmio energetico. Le novità e le conferme 2020 con quesiti risolti

Lisa De Simone, 2020, Maggioli Editore

Ecobonus confermato con aliquote al 50 e 65 per cento a seconda dei lavori. Detrazioni più elevate per gli interventi in condominio. Sempre ammessa la cessione del credito. Previsto anche lo sconto in fattura ma solo per i lavori condominiali di importo superiore ai 200.000 euro relativi...




Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here