Home Progettazione Appalti Sblocca Cantieri BIS per rivedere codice appalti e commissari. Per davvero?

Sblocca Cantieri BIS per rivedere codice appalti e commissari. Per davvero?

Cosa di meglio per rilanciare le infrastrutture, se non un nuovo decretone?

395

Correggere le norme su commissari e codice appalti che non hanno funzionato nel decreto che non ha nemmeno un anno, l’arcinoto Sblocca Cantieri. Perché dunque non chiamarlo direttamente Sblocca Cantieri bis?

La ministra delle Infrastrutture, Paola De Micheli, all’inizio non aveva voluto nemmeno sentire nominare ulteriori interventi legislativi, ma negli ultimi giorni si è ricreduta: per quale motivo? Sembra che una rivistazione normativa sia imminente…

Sblocca Cantieri bis per rivedere codice appalti e commissari. Per davvero?

C’è dunque un nuovo decreto legge in corso di costruzione? A quanto pare sì, e sembra piuttosto corposo dato che contiene oltre 300 articoli e ha recepito al proprio interno tutto l’esistente, comprese le linee guida Anac da cui tutti dicono di voler uscire.

Leggi anche: Servizi di Ingegneria e Architettura, il dopo Sblocca Cantieri secondo il CNI

Ma le linee guida ANAC sono o non sono vincolanti per le PA? Forse questo Sblocca Cantieri bis lo metterà in chiaro. Un chiarimento potrebbe arrivare anche su poteri, contabilità, risorse.

Subappalti, cambia qualcosa?

Il pensiero è quello di intervenire per eliminare il limite generale del 40% al subappalto (che è stato anche condannato dalla corte di giustizia Ue) e lasciare facoltà alle stazioni appaltanti di fissare il limite.

Altra ipotesi è quella di qualificare e ridurre il numero delle stazioni appaltanti. De Micheli dichiara che al momento in Italia ne sono attive circa 36 mila e che avremo resistenze da parte degli enti locali, ma questa cosa è necessaria, totalmente necessaria per accelerare le procedure.

Approfondisci anche: Appalti e subappalti, le novità dal Decreto fiscale

La riforma già prevede un decreto che dovrebbe classificare le amministrazioni in base alle loro capacità di gestire un appalto, ma quel decreto attuativo è rimasto al momento bloccato.

Ti potrebbe interessare:

Bonus Facciate e Agevolazioni Fiscali 2020 in Edilizia (Ebook)

Bonus Facciate e Agevolazioni Fiscali 2020 in Edilizia (Ebook)

Esordisce dal 1° gennaio 2020 il nuovo Bonus Facciate che garantisce un super sconto fiscale del 90% per il miglioramento e l’abbellimento delle facciate degli edifici.

Nella Manovra Finanziaria 2020 (legge 27 dicembre 2019, n. 160, pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 304 del 30 dicembre 2019) non c’è solo questa importante novità.

Accanto al super bonus, infatti, sono state confermate tutte le altre agevolazioni per chi effettua interventi sulla casa con aliquote maggiorate ancora per tutto il 2020.
Non manca anche il bonus mobili per i lavori effettuati nel 2019 e nel 2020.

Nell’eBook sono illustrate tutte le novità e le regole da seguire per ottenere e richiedere le nuove agevolazioni.

Oltre all’analisi di tutti i bonus fiscali sono analizzati e spiegate le regole per la ripartizione delle agevolazioni in caso di più aventi diritto, istruzioni per il pagamento e per la documentazione da produrre e conservare, oltre alla normativa di riferimento.

Lisa De Simone
Esperta in materia legislativa, si occupa di disposizioni normative e di giurisprudenza di interesse per il cittadino. Collabora da anni con Maggioli Editore, curando alcune rubriche on line di informazione quotidiana con particolare attenzione alle sentenze della Corte di Cassazione in materia condominiale e fiscale.

Leggi descrizione
Lisa De Simone, 2019, Maggioli Editore
12.90 € 10.97 €

Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here