Home Bonus Edilizia Bonus facciate, serve il via libero dell’ufficio tecnico

Bonus facciate, serve il via libero dell’ufficio tecnico

Attenzione, perché il bonus vale per le zone A e B dei nostri Comuni. Ma cosa succede se un'amministrazione non ha completamente classificato il territorio?

3224

Sarà compito dell’agenzia delle Entrate dire se, come e chi dovrà attestare l’ubicazione dell’edificio per cui si chiede l’agevolazione al 90%, nella zona A o B?

Il dubbio, come riportato anche da Edilizia e territorio, deriva dal fatto che Il Parlamento ha ristretto i confini di applicazione dell’agevolazione del 90% agli edifici esistenti ubicati in zona A e B ai sensi del decreto del ministro dei Lavori pubblici 1444 del 2 aprile 1968.

Bonus facciate, servirà il via libera dell’ufficio tecnico. Perché?

Ricordiamo brevemente che:
– la zona A contempla parti del territorio interessate «da agglomerati urbani che rivestano carattere storico, artistico e di particolare pregio ambientale o da porzioni di essi, comprese le aree circostanti, che possono considerarsi parte integrante, per tali caratteristiche, degli agglomerati stessi»;

Leggi anche: Bonus facciate, per quale intonaco vale?

– la zona B quelle «totalmente o parzialmente edificate, diverse dalle zone A», dove per queste ultime si intendono quelle zone con una superficie edificata pari ad almeno un ottavo e con una densità territoriale di 1,5 mc/mq.

Dunque il bonus facciate delimita la sua validità territoriale a quello che a tutti gli effetti è un intervento finalizzato al ripristino del “decoro urbano”.

In realtà saranno le amministrazioni comunali ad essere per forza coinvolte, mentre agenzia delle Entrate dovrà forse dire se, come e chi dovrà attestare l’ubicazione dell’edificio nella zona A o B. Sarà quindi compito probabile dell’ufficio tecnico del Comune occuparsi della questione.

Non è però detto che tutte le amministrazioni abbiano classificato i propri territori, né che vogliano quindi rilasciare una specifica attestazione, e il rischio è che questo diventi un forte vincolo per l’accesso al bonus del 90 per cento.

Approfondisci anche: Bonus facciate, come si ottiene la detrazione?

Ecco l’eBook con tutte le NOVITA’ (e le conferme) in materia fiscale che riguardano l’edilizia.

Bonus Facciate e Agevolazioni Fiscali 2020 in Edilizia (Ebook)

Bonus Facciate e Agevolazioni Fiscali 2020 in Edilizia (Ebook)

Esordisce dal 1° gennaio 2020 il nuovo Bonus Facciate che garantisce un super sconto fiscale del 90% per il miglioramento e l’abbellimento delle facciate degli edifici.

Nella Manovra Finanziaria 2020 (legge 27 dicembre 2019, n. 160, pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 304 del 30 dicembre 2019) non c’è solo questa importante novità.

Accanto al super bonus, infatti, sono state confermate tutte le altre agevolazioni per chi effettua interventi sulla casa con aliquote maggiorate ancora per tutto il 2020.
Non manca anche il bonus mobili per i lavori effettuati nel 2019 e nel 2020.

Nell’eBook sono illustrate tutte le novità e le regole da seguire per ottenere e richiedere le nuove agevolazioni.

Oltre all’analisi di tutti i bonus fiscali sono analizzati e spiegate le regole per la ripartizione delle agevolazioni in caso di più aventi diritto, istruzioni per il pagamento e per la documentazione da produrre e conservare, oltre alla normativa di riferimento.

Lisa De Simone
Esperta in materia legislativa, si occupa di disposizioni normative e di giurisprudenza di interesse per il cittadino. Collabora da anni con Maggioli Editore, curando alcune rubriche on line di informazione quotidiana con particolare attenzione alle sentenze della Corte di Cassazione in materia condominiale e fiscale.

Leggi descrizione
Lisa De Simone, 2019, Maggioli Editore
12.90 € 10.97 €

Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here