Home Fiscale Bonus ristrutturazioni, pronti a sostituire le porte interne?

Bonus ristrutturazioni, pronti a sostituire le porte interne?

La detrazione vale se gli interventi "ordinari" sono collegati ad altri "maggiori" che ricadono almeno nella manutenzione straordinaria

278

Voglia di fare qualche lavoretto casalingo? Sostituire le porte interne potrebbe essere un’ottima idea, ora che sembra ci sia un’agevolazione ad hoc! A fare chiarezza su questo tipo di intervento è il Ministero dell’Economia e delle Finanze nella risposta a un’interrogazione del deputato del Movimento 5 Stelle Giovanni Currò.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha precisato che «la sostituzione di porte interne e tutti i lavori di manutenzione ordinaria possono usufruire del bonus ristrutturazione se sono collegati ad interventi “maggiori” che ricadono almeno nella manutenzione straordinaria».

Bonus ristrutturazioni, ecco le regole per sostituire le porte interne

Nella circolare 57/1998 il Mef ha affermato che «qualora gli interventi singolarmente non agevolabili (manutenzione ordinaria) siano integrati o correlati ad interventi di categorie diverse per i quali compete la detrazione d’imposta, per effetto del carattere assorbente della categoria di intervento “superiore” rispetto a quella “inferiore”, anche i lavori rientranti in quest’ultima categoria sono ammessi a beneficiare della detrazione d’imposta». Si tratta questo di un principio ripreso dall’Agenzia delle Entrate nella circolare 13/E del 31 maggio 2019 e nella Guida al Sismabonus.

A proposito di bonus: Ecobonus 2020: detrazione 65% per l’efficienza energetica

Nell’ultima versione della guida al bonus ristrutturazioni dell’Agenzia delle Entrate
(>> clicca qui per tutte le info), non ci sono però indicazioni in merito alla possibile detraibilità delle porte interne.

Si parla di porte blindate e di porte esterne, ma non di porte interne. E non si parla della condizione in base alla quale tale intervento di manutenzione ordinaria possa essere inglobato in un intervento di maggiore entità.

Pertanto, la detrazione può essere calcolata anche per spese riguardanti la sostituzione di porte interne, che rientrano nella manutenzione ordinaria, se tali interventi servono per il completamento dell’intervento di manutenzione straordinaria.

Ti potrebbe interessare:

Ecobonus e risparmio energetico. Le novità e le conferme 2020 con quesiti risolti

Ecobonus e risparmio energetico. Le novità e le conferme 2020 con quesiti risolti

Lisa De Simone, 2020, Maggioli Editore

Ecobonus confermato con aliquote al 50 e 65 per cento a seconda dei lavori. Detrazioni più elevate per gli interventi in condominio. Sempre ammessa la cessione del credito. Previsto anche lo sconto in fattura ma solo per i lavori condominiali di importo superiore ai 200.000 euro relativi...




Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here