Home News dalle aziende Aree pedonali e piste ciclabili: una marcia in più per le città...

Aree pedonali e piste ciclabili: una marcia in più per le città italiane!

Un’area pedonale richiede un’apposita segnaletica e arredi urbani su misura. Solo così è a misura d’uomo e non dei veicoli a motore

25

Aree pedonali chiuse (completamente o solo in determinati orari) al traffico, piste ciclabili dedicate agli appassionati della bicicletta ed altre zone riservate ai pedoni: è questa la tendenza che, ormai da diversi anni, caratterizza tantissime città italiane, sempre più ‘a misura d’uomo’ e non dei veicoli a motore.

Creare un’area pedonale o una pista ciclabile, però, non è soltanto una questione di ‘mentalità’: serve uno studio accurato del territorio e della viabilità, ma soprattutto occorre l’attrezzatura giusta per delimitare gli spazi e garantire la sicurezza sia dei pedoni, sia di chi si sposta in automobile o con altri mezzi.

In particolare, quando si crea una nuova zona chiusa al traffico, è necessario prevedere una segnaletica adeguata, e una serie di barriere e arredi urbani, che rendono fruibile lo spazio, senza che ciò costituisca un pericolo per i cittadini. In casi come questi, affidarsi ad una ditta specializzata, è la scelta migliore!

Le aree pedonali, per esempio, in genere sono delimitate, oltre che da un’apposita segnaletica orizzontale, anche da barriere e protezioni. Lo scopo, infatti, è quello di rendere quanto più chiaro e visibile il ‘confine’ tra gli spazi cittadini riservati a chi cammina a piedi e quelli dove, invece, è consentita la guida di veicoli a motore.

L’assenza di una segnaletica efficace può, infatti, creare non pochi problemi, specialmente nelle ore notturne (quando la visibilità è minore) o in caso di nebbia o forte pioggia. Per evitare simili problematiche, è importante provvedere ad installare segnali e barriere lungo l’intero perimetro.

In presenza di accessi secondari (per esempio, vie laterali), invece, occorre posizionare segnali sia verticali che orizzontali, in modo da avvertire gli automobilisti dell’impossibilità di procedere in quella direzione. Per rendere il tutto ancora più efficace, alcune città hanno optato per segnali luminosi con tecnologia LED. Questa tipologia di segnali unisce, al design utilizzato per la segnaletica tradizionale, l’implementazione di segnali luminosi fissi o intermittenti, che spiccano al buio o con la pioggia e, dunque, permettono di avvertire con maggiore efficacia i conducenti di auto, moto ed altri autoveicoli.

Un’area pedonale, in ogni modo, non richiede solamente un’apposita segnaletica, ma anche arredi urbani su misura. Qualche esempio? Le barriere e i dissuasori che, a seconda del design scelto, si trasformano in un elemento gradevole, che arricchisce il territorio dal punto di vista estetico e architettonico.

O, ancora, i portabiciclette, indispensabili nelle vicinanze di piste ciclabili. Oppure le catene, necessarie per delimitare i vari spazi, come nel caso di una piazza. E, ancora, tante altre tipologie di arredi che, di volta in volta, possono essere personalizzati per le caratteristiche del territorio e le esigenze dei cittadini.

A chi rivolgersi, dunque, per ottenere una fornitura completa? In provincia di Venezia, una delle realtà più attive in tal senso è Lastimma srl, azienda specializzata, da molti anni, nella progettazione, produzione ed installazione di segnali stradali, ma anche di barriere, dissuasori ed elementi di arredo urbano di ogni tipo.


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here