Home News dalle aziende Concorso Space For Nice Ideas: vince Alvisi Kirimoto + Partners

Concorso Space For Nice Ideas: vince Alvisi Kirimoto + Partners

Il progetto è stato scelto “per l’eleganza semplice e sofisticata e per la purezza di linee nell’identificazione del colore bianco dell’architettura che rende il progetto forte, iconico e non urlato”

149

A luglio 2019, Nice – azienda leader nel settore dell’Home Automation, Home Security e Smart Home con sede a Oderzo, in provincia di Treviso – ha indetto il concorso Space for Nice Ideas per individuare uno studio di architettura a cui affidare la realizzazione del nuovo edificio R&D Nice.

La prima fase del concorso, aperta a studi di architettura e professionisti architetti (italiani e under 40), si è svolta in forma anonima. Tra i progetti presentati, la Giuria ne ha scelto uno che ha concorso, nella seconda fase di Space for Nice Ideas, con quelli di tre studi di architettura di chiara fama invitati da Nice a partecipare.

La fase 2 del concorso si è ora conclusa: la giuria, presieduta da Lauro Buoro, Presidente e Fondatore di Nice, dopo aver valutato i quattro progetti finalisti, tutti di altissimo livello nelle loro caratteristiche e nella loro unicità, ha premiato TheNiceBreath – un organismo che respira, il progetto dello studio Alvisi Kirimoto + Partners.

Alvisi Kirimoto + Partners riceverà quindi l’incarico per la realizzazione della nuova sede R&D Nice. La sua proposta è stata scelta dalla giuria con la seguente motivazione:

Il disegno si distingue per un’eleganza semplice e sofisticata e per una purezza di linee nell’identificazione del colore bianco dell’architettura che rende il progetto forte, iconico e non urlato.

Il progetto realizza inoltre un perfetto adattamento al sito, dialogando in modo armonico con il contesto industriale e naturale circostante e in particolare con la preesistenza degli Headquarter Nice; nel preservare una parte significativa della struttura esistente, non ne viene assolutamente limitato.

Importanti anche le soluzioni tecnologiche e di innovazione all’avanguardia che il progetto propone, così come la capacità di prevedere una elevata flessibilità d’uso degli spazi come la possibilità del progetto di evolversi nel tempo”.

L’organizzazione del concorso ringrazia, complimentandosi per la qualità dei progetti proposti, gli altri studi finalisti: Atelier(s) Alfonso Femia con Space for Nice Ideas, Park Associati con Nice Moving e gli architetti Andrea Rigo e Carlotta Rigo con Green Urban Canyon.


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here