Home Energia Catasto Energetico degli APE della Regione Calabria: si parte!

Catasto Energetico degli APE della Regione Calabria: si parte!

Il sistema informativo APE Calabria, tra le altre cose, permette il controllo degli xml, il controllo e la validazione degli attestati inviati

757

Da giovedì 4 dicembre 2019 parte ufficialmente il Catasto Energetico degli Attestati di Prestazione Energetica della Regione Calabria. A darne l’annuncio è il Dirigente del Settore Politiche Energetiche Avv. Maria Rosaria Mesiano.

Da subito per i professionisti iscritti all’Albo Professionale di appartenenza, e nel rispetto del DPR 75/2013, sarà possibile iscriversi al portale raggiungibile all’indirizzo www.apecalabria.enea.it.

Successivamente, a decorrere dal 10 dicembre, la trasmissione degli attestati di prestazione energetica potrà avvenire esclusivamente in via telematica attraverso la piattaforma e pertanto verranno restituiti al mittente tutti gli attestati di prestazione energetica inviati alla PEC regionale cert.energetica@pec.regione.calabria.it fino ad allora utilizzata per la trasmissione degli stessi.

Il sistema informativo sarà del tutto analogo a quello già implementato da Enea ed utilizzato in Regione Lazio, con la differenza che l’unica modalità di inoltro dati sarà quella attraverso il file xml (firmato digitalmente) generato dai software certificati dal Comitato Termotecnico Italiano.

Si ricorda che il sistema informativo APE CALABRIA, tra le altre cose, permetterà il controllo degli xml e il controllo e la validazione degli APE inviati, l’integrazione con il SIAPE (il sistema informativo nazionale che raccoglierà tutti i dati dei catasti energetici regionali, previsto per legge e gestito sempre da ENEA), un registro dei soggetti certificatori con controllo sui profili e un’anagrafe degli edifici, un sistema di accesso libero all’utenza finale, l’integrazione con la funzionalità GIS che permetterà di geolocalizzare gli edifici oggetto dell’APE e di visualizzare la rappresentazione grafica su carta geografica della qualità della prestazione energetica grazie alla colorazione puntuale degli edifici da verde (più efficiente) a rosso (meno efficiente).

Infine si aggiunge, occorrendone l’obbligo di sottolinearlo, che l’iscrizione dei professionisti è legata al rispetto dei dettami del DPR 75/2013 che stabilisce che il soggetto certificatore deve essere iscritto ai relativi albi professionali e abilitato all’esercizio della professione relativa alla progettazione di edifici e impianti asserviti agli edifici stessi, nell’ambito delle specifiche competenze attribuite al suo stesso esercizio dalla legislazione vigente. La legge specifica che, il tecnico, qualora non avesse tutte le competenze, egli opera nell’ambito delle proprie competenze e in collaborazione con un altro tecnico abilitato al fine di coprire le competenze mancanti.

A questo scopo la stragrande maggioranza dei Collegi dei Geometri e dei Collegi dei Periti Industriali, non essendo abilitati alla progettazione di impianti i primi e di edifici i secondi, hanno attivato da tempo i corsi di formazione secondo le indicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico per permettere anche a queste figure professionali di redigere gli attestati di prestazione energetica.

Per maggiori informazioni in merito è possibile contattare:
Arch. C. Maurizio Diano – tel. 0961/856365 – mail: certenergetica@regione.calabria.it


Condividi

1 COMMENTO

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here