Home Fiscale Ristrutturazioni 2020 e Ecobonus 2020 confermati, Bonus Mobili no

    Ristrutturazioni 2020 e Ecobonus 2020 confermati, Bonus Mobili no

    L'annuncio ufficiale è venuto ieri dal Ministro dell'economia Gualtieri, alle audizioni in Parlamento sulla Nota di aggiornamento al DEF

    1569

    Bonus Ristrutturazioni ancora per un anno con aliquota al 50% e limite di spesa a 96.000 euro. Conferma anche per l’Ecobonus con le aliquote differenziate in base alla tipologia di interventi, e in accoppiata con il Sismabonus. L’annuncio ufficiale dal ministro dell’economia Gualtieri nel corso delle audizioni in Parlamento sulla Nota di aggiornamento al DEF, il Documento di economia e finanza che contiene la “cornice” per la Legge di Bilancio.

    Per Bonus Verde e Bonus Mobili, invece, ancora nessuna indicazione ufficiale.

    OK per Bonus Ristrutturazioni 2020 e Ecobonus 2020

    Ristrutturazioni con aliquota maggiorata fino al dicembre 2020

    Può tirare un sospiro di sollievo chi ha in programma lavori per la casa di un certo rilievo. A questo punto possono essere fatti senza fretta dato che anche per il prossimo anno si potrà approfittare della detrazione al 50%, rispetto al 36% altrimenti previsto. Anche il tetto di spesa rimane inalterato, per cui rientrano nell’agevolazione gli interventi fino a 96.000 euro.

    Tutto sul Bonus Ristrutturazioni

    Bonus Mobili e Bonus Verde in stand by

    Non è ancora stato toccato, invece, l’argomento del Bonus Mobili, ma pare difficile che il governo lo cancelli. Obbiettivo dell’esecutivo, infatti, è anche quello del rilancio dei consumi, per cui appare assai probabile che alla fine anche questa agevolazione, riproposta anno dopo anno dal 2016, possa entrare di nuovo nel pacchetto delle misure in favore della casa previste per il 2020.

    Tutto sul Bonus Mobili e sul Bonus Verde

    Lo stesso, peraltro, dovrebbe accade con il Bonus Verde, vista la dichiarata impronta green di questa manovra, che punta molto slla difesa dell’ambiente.

    Ecobonus con aliquote differenziate

    Proprio per questo motivo, peraltro, sarà possibile continuare a godere delle aliquote maggiorate previste dall’Ecobonus per gli interventi che hanno un maggiore impatto in termini di risparmio energetico, “premiati” con l’aliquota del 65%. Anche in questo caso nessuna novità fino alla fine del 2020.

    E resteranno in vigore anche le maxi detrazioni fino all’85% per chi, insieme agli interventi di risparmio energetico, affronta anche lavori di consolidamento degli immobili con il Sismabonus, per il quale le agevolazioni sono in vigore fino al 2021.

    Tutto su: Ecobonus e Sismabonus


    Condividi

    Scrivi un commento

    Please enter your comment!
    Please enter your name here