Home Edilizia Impermeabilizzazione e problemi di infiltrazione: i trucchi pratici

Impermeabilizzazione e problemi di infiltrazione: i trucchi pratici

Solo il 2% dell’investimento in costruzioni è dedicato all’impermeabilizzazione, ma gran parte dei danni gravi alle strutture sono riconducibili a problemi di infiltrazione. Vi presentiamo i 10 comandamenti da tenere a mente per progettisti e direttori dei lavori

1471

Secondo le stime ASSIMP, Associazione delle Imprese Italiane di Impermeabilizzazione,  in Italia solo il 2% dell’intero investimento in costruzioni è dedicato all’impermeabilizzazione, a fronte di oltre il 60% delle cause passate al giudicato per danni da ricondurre ai problemi di infiltrazione, principalmente dovuti a una scelta errata del sistema impermeabilizzante.

Le conseguenze sono molto onerose per tutte le parti coinvolte: danni gravi alla struttura dell’edificio, sprechi dovuti a ulteriori interventi necessari per lo smantellamento e il rifacimento dell’impermeabilizzazione, costi di manutenzione elevati, superamento dei limiti di tempo e di budget per l’esecuzione delle opere.

Proprio per questo, riportiamo alcuni spunti relativi alla fase di progetto e all’installazione di manti impermeabili di tipo bituminoso.

Manti impermeabili di tipo bituminoso, ecco un aiuto!

1. Ricordati che sui terrazzi oltre allo spessore della pavimentazione dovrai prevedere anche quello del massetto delle pendenze, dell’isolamento termico e dello strato impermeabile; ricorda inoltre che il sistema di copertura, in corso d’esercizio, dovrà essere manutenibile, quindi progetta di conseguenza.

2. Ricordati che per ogni sezione separata di copertura o terrazzo è necessario prevedere almeno uno scarico dimensionato e posizionato in modo corretto; non basta pensare che prima o poi l’acqua evaporerà.

Leggi anche Impermeabilizzazione delle coperture: ecco i dettagli che contano davvero

3. Ricordati che senza i risvolti perimetrali di contenimento l’impermeabilità della copertura o terrazzo non funziona; non è un peccato che si vedano i risvolti verticali lungo i perimetri della copertura.

4. Ricordati che anche le soglie devono creare contenimento impermeabile sotto i serramenti, quindi non progettare mai serramenti che abbiano il telaio incassato nel pavimento questo è davvero un peccato grave!

5. Ricordati di non prescrivere mai massetti delle pendenze alleggeriti, su coperture impermeabilizzate che non prevedano una pavimentazione pesante fissa, perché possono essere causa della patologia detta “reptazione” con conseguente ondulazione dello strato impermeabile ricordati quindi di considerare, nel calcolo strutturale i sovraccarichi dei massetti delle pendenze in cls.

6. Ricordati che il sistema di copertura, in tutti i suoi elementi o strati deve essere posato dopo il massetto delle pendenze, quindi prepara in tempo il progetto dell’andamento delle pendenze e non far posare sul solaio orizzontale impermeabilizzazioni provvisorie, che potrebbero causare ritenzioni di acqua meteorica e di getto nel massetto delle pendenze, in corso di maturazione.

Potrebbe interessarti: Impermeabilizzazione terrazzi e tetti: i fattori che aumentano le infiltrazioni

7. Ricordati di verificare che la superficie di posa orizzontale e verticale, del sistema impermeabile, sia stata adeguatamente lisciata e preparata, per ricevere il primo strato previsto, nel sistema di copertura progettato.

8. Ricordati che sotto il massetto delle pendenze non potrà mai essere previsto il posizionamento di alcun elemento separatore, anche riguardante l’abbattimento acustico questo potrà essere previsto solo all’estradosso dello strato impermeabile.

9. Ricordati di verificare che l’impresa non posi il sistema di copertura, specialmente quando è in totale aderenza, se la 07o quando la temperatura esterna è stata inferiore a +5°C nelle ultime 12 ore.

10. Ricordati che i pannelli termoisolanti devono essere previsti con un’adeguata resistenza a compressione e che i termotecnici, anche se sono esperti di isolamento termico non è assolutamente scontato che lo siano anche di sistemi impermeabili.

Vuoi approfondire? Questo articolo è tratto da:

Impermeabilizzazioni in edilizia

Impermeabilizzazioni in edilizia

Le impermeabilizzazioni sono sempre state un elemento di particolare criticità delle costruzioni, dove i rischi sono rilevanti, gli errori molto frequenti, e i danni talvolta importanti. Spesso la correzione dei difetti diventa molto onerosa, anche perché non si limita alla pura e semplice riparazione del sistema impermeabile, ma necessita di opere aggiuntive e integrative, come il rifacimento di  massetti e pavimenti e la sostituzione degli isolanti.
Sempre più frequentemente, agli oneri della riqualificazione si sommano quelli relativi ai contenziosi legali, che stanno purtroppo diventando via via più impegnativi, sia in termini di costi che di tempo richiesto per la loro gestione.

Con questo nuovo Manuale, Marco Argiolas (già autore di "Umidità da risalita muraria" e "Muffe e condense negli edifici") cercherà di fare un po’ di chiarezza su temi in esame, secondo una successione logica che parte dall’analisi dei concetti di base, come la definizione e il significato di impermeabilità, per poi approfondire le conoscenza dei sistemi impermeabili.

Nei capitoli seguenti Argiolas affronta e descrive dettagliatamente il tema delle sollecitazioni alle quali sono sottoposti i materiali ed i sistemi impermeabili, per favorire la comprensione e l’interpretazione di come ciascun fattore sollecitante eserciti i propri effetti.
Un intero capitolo è dedicato all’acqua di origine meteorica, dove si descrivono e si analizzano tutte le manifestazioni ad essa correlate, con riferimento all’edificio.

L'autore elenca, poi, i materiali ed i sistemi impermeabili, suddividendoli per tipologia, prestazione e applicabilità e descrive le impermeabilizzazioni strutturali e quelle dei locali interrati, con particolare riferimento alle interazioni esistenti fra l’acqua di falda e l’edificio.
Infine descrive l’impermeabilità al vapore, all’aria al vento e al gas radon, trattandosi di temi di sempre maggiore interesse, analizza e descrive le principali criticità che mettono in crisi la funzionalità delle impermeabilizzazioni.

L’ultimo capitolo raccoglie e riassume le principali normative del settore, con lo scopo di fornire al lettore degli utili riferimenti sul tema.

Il testo sarà utile alle imprese generali di costruzioni, agli artigiani edili, ai tecnici di qualunque livello e grado, ai proprietari immobiliari e agli amministratori di condominio.

Disponibili in allegato al volume le schede online con funzione di approfondimento delle tematiche già trattate nel volume. Mostrano al lettore alcune situazioni utili da riconoscere e da analizzare, ripetendo concetti già esposti e spiegati in precedenza, completandone la descrizione.

Per effettuare l’accesso alle schede:
• collegati al sito www.approfondimenti.maggioli.it;
• registrati compilando la form e inserendo il codice d’accesso che trovi sul retro del presente cartoncino;
• conferma la registrazione seguendo le istruzioni della email che riceverai;
• seleziona l’area “Impermeabilizzazione in edilizia” nel sito www.approfondimenti. maggioli.it, inserisci la email appena registrata e accedi al materiale riservato.

Marco Argiolas, Tecnico esperto in danni e difetti delle costruzioni specializzato nell’umidità in qualsiasi manifestazione. Svolge attività di ricerca tecnica e scientifica per lo sviluppo di prodotti innovativi contro l’umidità nelle costruzioni. Ha una conoscenza approfondita dei materiali e delle tecniche costruttive, teoriche e pratiche, sia in ambito civile che industriale

Leggi descrizione
Marco Argiolas, 2017, Maggioli Editore
29.00 € 27.55 €

Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here