Home Edilizia Infrastrutture in acciaio: il processo di esecuzione, tutte le fasi

Infrastrutture in acciaio: il processo di esecuzione, tutte le fasi

Iniziate il 21 marzo scorso, stanno proseguendo le sei giornate formative di UNICMI per Autostrada del Brennero S.p.A.

7
infrastrutture acciaio

L’insieme delle sei giornate attraverso le quali si articola la proposta formativa è stato concepito per Autostrade del Brennero dall’Ing. Franco De Pizzol, Responsabile Divisione Sistemi e Strutture in Acciaio di UNICMI, in forma sistemica integrata, un percorso coerente e altamente specialistico nel campo dei processi di esecuzione di opere infrastrutturali in acciaio.

Il percorso è appositamente studiato per diversi scopi, che analizziamo di seguito.

Opere infrastrutturali in acciaio: a chi è rivolto il percorso formativo

Competenze per R.U.P. e Direttori tecnici

Il percorso serve per fornire ai R.U.P. ed ai Direttori tecnici le competenze tecnico-documentali per la prevenzione del contenzioso, la conduzione efficace del contraddittorio ed eventualmente la gestione efficace del contenzioso relativo ad opere infrastrutturali in acciaio.

Competenze per i redattori dei bandi

Un altro intento del percorso formativo è quello di fornire ai redattori del bando di gara per la realizzazione e/o manutenzione di opere infrastrutturali in acciaio le competenze tecnico-documentali per l’individuazione e l’espressione dei requisiti necessari alla minimizzazione delle probabilità di contenzioso.

Per i Progettisti strutturali

Inoltre, i corsi forniscono ai Progettisti strutturali le competenze per l’effettuazione delle scelte dei requisiti di propria competenza (qualità degli acciai, sezioni resistenti dei giunti, criteri di accettabilità dei controlli non distruttivi) nella prospettiva di impiego della norma tecnica EN 1090-2 in relazione al processo di esecuzione delle opere ed ai fini della redazione del Piano di Manutenzione delle stesse.

Per i Direttori dei lavori

Infine, scopo del corso è fornire ai Direttori dei Lavori le competenze per l’effettuazione delle attività di controllo dei processi dell’Appaltatore (progettazione esecutiva o di dettaglio, pianificazione, approvvigionamento, fabbricazione in officina, accettazione in cantiere, installazione, documentazione) e dei processi del Gestore (ispezione, manutenzione, documentazione) nel rispetto della normativa vigente relativa ai prodotti da costruzione in generale ed ai componenti strutturali in acciaio in particolare (NTC-2018, D. Lgs. 16 giugno 2017 n. 106, Regolamenti n. 305/2011 e n. 574/2014, EN 1090 parti 1 e 2).

Opere infrastrutturali in acciaio: i contenuti delle sei giornate

Prima giornata – Il quadro legislativo e normativo
Seconda giornata – Il processo di pianificazione del controllo di esecuzione in accordo a NTC-2018 e EN 1090-2
Terza giornata – Il controllo dei prodotti costituenti e delle lavorazioni preliminari
Quarta giornata – Il controllo dei processi di giunzione saldata e bullonata
Quinta giornata – Il controllo dei processi di protezione dalla corrosione e di installazione
Sesta giornata – Il controllo del processo di manutenzione e l’esame di casi applicativi

Questo Corso, patrimonio del know-how associativo, consolida ed estende l’offerta formativa UNICMI rivolta a tutti gli attori del comparto italiano delle costruzioni, dai progettisti alla committenza, volta all’affermazione della conoscenza e, conseguentemente, della qualità in tutti processi di esecuzione di opere infrastrutturali in acciaio o sul fronte dell’involucro edilizio.

Per maggiori informazioni: www.unicmi.it


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here