colore

Che cos’è il colore? Perché è così importante conoscere i suoi effetti nello spazio costruito? Quali sensazioni trasmette in un determinato ambiente?

Il percorso formativo di alta formazione specialistica per progettisti del colore e consulenti organizzato dall’Associazione IACC Italia è rivolto a chi desidera accostarsi al colore nella progettazione o approfondire le proprie conoscenze sull’argomento con un percorso didattico autorevole e organico. La mission dell’associazione Iacc è appunto quella di “fare Cultura del Colore e Formazione della progettazione sensibile della luce e del colore, per supportare il benessere psicologico e fisiologico dell’essere umano e non soltanto la funzione estetica del colore”.

L’importanza del colore

Il colore è probabilmente l’argomento più interdisciplinare che esista. Infatti, permea ogni cosa e per questo motivo può essere considerato da differenti punti di vista. Influenza anche qualcos’altro: il livello di benessere. Il colore non è soltanto un elemento decorativo. La capacità di recepire ed elaborare gli stimoli e la reazione che questi ultimi provocano è una delle caratteristiche fondamentali di tutti gli esseri viventi. I sensi degli esseri umani percepiscono gli stimoli emessi dall’ambiente circostante, i nervi trasmettono, poi, queste informazioni al cervello che le elabora.

In questo processo è coinvolto anche il nostro sistema nervoso simpatico e parasimpatico. Passando attraverso il canale visivo, gli stimoli agiscono direttamente sul nostro organismo. Il senso della vista, cioè la stimolazione visiva, fornisce agli esseri umani una quantità di informazioni dieci volte superiore rispetto agli altri sensi. Per questo motivo un progettista del colore non può limitarsi ad imporre il proprio punto di vista, ma deve sempre considerare la reazione umana al colore nell’ambito di diverse discipline come la fisiologia la neuropsicologia, la psicologia applicata, l’ergonomia visiva, fino alla psicosomatica.

Il ruolo di IACC Italia

«La progettazione cromatica è un ambito strategico per la tutela della salute delle persone. La filosofia professionale di IACC Italia si esprime nella progettazione sensibile della luce e del colore perché umanizzare l’ambiente fisico significa innanzitutto progettare per il benessere e la dignità della persona perché la relazione tra corpo, mente e anima è fisica, intellettuale ed emotiva. La nostra associazione, citata tra le quattro migliori scuole di colore al mondo dalla Fondazione Munsell (prestigiosa istituzione ispirata da Alfred Munsell) offre una preparazione interdisciplinare che è stata adottata come modello in università come Berkeley, UCLA e nel Master in Color Architecture della facoltà di Architettura di Lisbona» (Massimo Caiazzo, Presidente di IACC Italia).

«Chi entra nel mondo IACC non acquisisce solo nozioni teoriche e competenze pratiche, ma accede a un mondo molto più grande, all’interno del quale è possibile stringere sinergie con diversi professionisti del settore e condividere con loro conoscenza, cultura e sapere. La forza di Iacc è quella di creare tramite la progettazione consapevole nell’utilizzo del colore delle vere e proprie squadre di lavoro che finito la loro formazione in aula possono continuare al di fuori dell’accademia la loro esperienza diretta sul campo, accrescendo così il loro patrimonio individuale e migliorando di conseguenza anche il proprio profilo professionale» (Nello Marelli, Vice-Presidente IACC Italia).

Il corso: date e luoghi

Dal 1 al 3 Marzo e dal 15 al 17 marzo a Milano. Le lezioni si terranno in due prestigiose Istituzioni situate nel centro di Milano: Casa dei Diritti in Via Edmondo de Amicis 10 per il primo fine settimana (1, 2, 3 marzo), e presso SIAM (Società d’Incoraggiamento Arti e Mestieri) in Via Santa Marta 18 per il secondo fine settimana (15, 16, 17 marzo).
Il seminario coinvolge docenti di altissimo livello e di fama internazionale come Edda Mally, presidente di IACC Europa, artista austriaca che insegna la sperimentazione e le sensazioni cromatiche.

Massimo Caiazzo, docente di Cromatologia e Presidente di IACC Italia; Narciso Silvestrini, teorico del Colore e docente di geometria proiettiva applicata; Giuseppe Di Napoli, docente all’Accademia di Belle Arti di Brera e all’Istituto Europeo di Design di Milano.
Il corso biennale completo si articola in 4 Seminari ciascuno suddiviso in 2 moduli che si svolgono nei fine settimana dei mesi di febbraio/marzo e settembre/ottobre di ogni anno.

I seminari, suddivisi in lezioni teorico-pratiche, affrontano i seguenti temi della progettazione cromatica: psicologia dell’ambiente; color design nell’architettura ambientale; analisi dei cromatismi; effetti psico-fisiologici del colore e della luce; elementi di neuro-fisiologia; psicosomatica ed ergonomia visiva; psicologia percettiva; psicologia del colore; colore nella comunicazione; aspetti fondamentali delle teorie del colore; progettazione cromatica degli spazi (strutture sanitarie, uffici, stabilimenti industriali, scuole e strutture educative, esercizi commerciali, alberghi e ristoranti, zone residenziali, strutture per la terza età) e nelle arti applicate (moda e design).

Per i Soci IACC-Italia inoltre è riservata una giornata formativa extra con i docenti Narciso Silvestrini e Giuseppe Di Napoli, domenica 17 Marzo 2019. La quota di partecipazione è di euro 70,00 esenti IVA e la quota associativa annuale è di euro 70,00 esenti IVA.
Alla fine del seminario ai partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione; inoltre sono riconosciuti Crediti Formativi Professionali per gli architetti che partecipano. Dopo la frequenza ai quattro seminari è possibile sostenere un esame finale per il conseguimento della Certificazione di Consulente del colore.

Quanto costa?

La quota di partecipazione è di 1.130,00 euro esenti IVA, pagabili in due rate. La quota comprende lezioni teoriche e pratiche, dispense digitali. La quota associativa annuale è di 70,00 euro esenti IVA.

Per informazioni e iscrizioni: Segreteria Silvia Bellani | iscrizioni@iacc-italia.org | 349 663 7668


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here