Home Edilizia Edilizia scolastica, Fondo Kyoto esteso ad impianti sportivi pubblici

Edilizia scolastica, Fondo Kyoto esteso ad impianti sportivi pubblici

Approvato l'emendamento alla bozza di legge di Bilancio 2019, che contempla la possibilità degli impianti sportivi pubblici di beneficiare dei finanziamenti agevolati

87
Edilizia scolastica, Fondo Kyoto esteso ad impianti sportivi pubblici

Il 4 dicembre 2018 è stato approvato dalla Commissione Bilancio 2019, un emendamento alla bozza di legge di Bilancio 2019, che contempla la possibilità degli impianti sportivi pubblici di beneficiare dei finanziamenti agevolati a valere sul Fondo Kyoto dedicati all’efficienza energetica dell’edilizia scolastica. Anche gli interventi di efficientamento energetico e quelli di risparmio idrico rientreranno tra gli interventi finanziabili.

Edilizia scolastica, efficienza energetica e idrica

Con l’approvazione dell’emendamento è stato aggiunto l’articolo 54-bis che mira a regolare gli interventi, sovvenzionati tramite le risorse del Fondo Kyoto. Si tratta di interventi rivolti agi edifici scolastici e universitari pubblici. Nello specifico, i finanziamenti a tasso agevolato conferiti ai soggetti pubblici proprietari delle scuole, vengono allargati pure per la realizzazione di interventi di efficientamento e risparmio idrico. Viene, inoltre, estesa anche la platea di coloro che possono beneficiare dei finanziamenti a tasso agevolato per l’efficientamento energetico e idrico, includendo gli impianti sportivi di proprietà pubblica, gli ospedali e i servizi socio-sanitari, specificando che gli impianti sportivi di proprietà pubblica non facciano parte del Piano per la realizzazione di impianti sportivi nelle periferie urbane.

L’articolo 9 del DL 91/2014 contempla, a valere del Fondo Kyoto, che la Cassa depositi e prestiti S.p.A possa conferire finanziamenti a tasso agevolato (con limite fissato a 350 milioni di euro), destinati agli interventi di incremento dell’efficienza energetica degli edifici scolastici, strutture universitarie e asili nido.

Emendamento allarga platea per Green economy

Attraverso l’emendamento viene allargata anche ai soggetti pubblici, la concessione dei finanziamenti a tasso agevolato, a valere sul Fondo Kyoto per la promozione dei progetti legati alla Green economy. Allo stesso tempo viene cancellata la condizione inerente alle assunzioni dei giovani nel settore della green economy, volta ad attingere ai finanziamenti agevolati dedicati ai progetti di investimento. Prima di questo emendamento la concessione dei finanziamenti a tasso agevolato riguardava solo i soggetti privati. L’articolo 57 del DL 83/2012, contempla, infatti, all’interno dell’ambito del Fondo Kyoto, la concessione di questi finanziamenti ai soggetti privati che lavorano in determinati settori.

Leggi anche Edilizia scolastica, erogazione da 1,7 miliardi: accordo con Bei e Ceb 

Impianti sportivi, altro emendamento approvato

La Commissione, inoltre, sempre durante la medesima seduta, ha deciso di approvare anche un ulteriore emendamento che si chiedeva di promuovere la ristrutturazione e la costruzione di impianti sportivi pubblici. Grazie a questo provvedimento, il fondo per l’anno 2019 viene incrementato di 12.829.176,71 euro. Il fondo era stato istituito con la Legge 1295/1957 e grazie a ciò, l’Istituto per il credito sportivo ha sempre contribuito agli interessi sui mutui a vantaggio di enti pubblici locali e altri enti pubblici che si impegnano a ampliare, attrezzare, costruire e migliorare impianti sportivi.

Sull’argomento consigliamo:

Casi svolti di adeguamento e miglioramento sismico di edifici nuovi ed esistenti

Casi svolti di adeguamento e miglioramento sismico di edifici nuovi ed esistenti

Corrado Prandi, 2017, Maggioli Editore

Quest’opera nasce con l’obiettivo di realizzare uno strumento pratico di riferimento per il tecnico progettista che si trovi a operare su costruzioni, nuove o esistenti, in zona sismica. Il manuale presenta una serie di significative esperienze tratte da casi reali, che descrivono gli...




Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here