Ance, dal Fidec parte la sfida per la crescita

Dal primo Forum italiano delle costruzioni (Fidec) pensato e organizzato dall’Ance con l’obiettivo di far valere le esperienze di innovazione dei protagonisti della filiera dell’edilizia parte la sfida per la crescita. Il presupposto è quello di un format innovativo ideato per far emergere l’esperienza e dar voce a chi crede davvero nella reale possibilità di ripresa. L’unica soluzione possibile per arginare le preoccupazioni sulla manovra consiste nell’assicurare più concretezza agli investimenti.

Ance, il Fidec non si limiterà ad essere un singolo evento

Si è svolto il 21 novembre il Fidec, il primo Forum italiano delle costruzioni tenutosi presso il Palazzo del Ghiaccio di Milano, organizzato dall’Associazione Nazionale Costruttori Edili. Il Fidec mira a riuniore tutta la filiera del settore edile che comprende geometri, ingegneri, architetti e imprese manufatturiere. Il Fidec non è stato concepito per essere un singolo evento, ma una vera e propria iniziativa creata per congiungere i vari protagonisti delle costruzioni mediante l’accesso ad una piattaforma digitale di lavoro e un luogo che consentano di intrecciare relazioni permanenti, che si articoleranno nel tempo e daranno vita ad eventi con cadenza annuale e anche ad appuntamenti di carattere locale sui territori.

La piattaforma digitale è stata avviata per raccogliere le innovazioni nel settore delle costruzioni e rappresenta un valido ed efficace mezzo che permette ai partecipanti di narrare la propria esperienza condividendo con gli altri i problemi concreti incontrati quotidianamente, di conoscere i protagonisti delle innovazioni e trasformazioni in atto e di stringere o consolidare i rapporti di affari.

Ance, l’obiettivo di valorizzare le esperienze e non arrendersi al declino

Il monito del Presidente dell’Ance, Gabriele Buia è quello di non arrendersi al declino attraverso un forum innovativo, il Fidec che, come ha dichiarato, “dimostra la voglia di voltare pagina e di contribuire a rendere più efficiente e vivibile il nostro Paese”

Ance, la soluzione: dare concretezza agli investimenti

A margine degli incontri organizzati dal Fidec, Buia prosegue sottolineando che l’unica soluzione possibile di fronte alle preoccupazioni sulla manovra consiste nel dare più concretezza agli investimenti.  Auspica altresì che anche la politica e il legislatore facciano la propria parte per accelerare la ripresa del settore edilizio e di conseguenza contribuire alla crescita dell’economia nazionale, partendo alla semplificazione delle regole e delle procedure finalizzate a sbloccare le infrastrutture e incentivare la rinascita delle città.

Nella sua dichiarazione, il Presidente dell’Ance sottolinea la concreta possibilità che la soluzione passi attraverso la spinta sugli investimenti: “Dobbiamo dare subito il segnale che l’Italia può tornare a crescere ai ritmi degli altri paesi europei. Non perdiamo ancora una volta il treno della legge di bilancio: senza strumenti adeguati per ridare liquidità alle imprese e far partire i lavori di manutenzione e di riqualificazione delle nostre città gli obiettivi di crescita indicati per il 2019 non potranno essere raggiunti. Sono convinto che dando maggiore concretezza al capitolo sugli investimenti anche molte delle critiche espresse dall’Europa sulla nostra manovra verrebbero meno”.


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here