Efficienza energetica condomini, pronto il manuale "Vivere bene in una casa efficiente"

A proposito di efficienza energetica dei condomini, a Milano è stato inaugurato il secondo condominio divenuto efficiente grazie al progetto europeo “Sharing Cities”, con la presenza dell’assessore all’Economia Urbana e Lavoro e del responsabile della Direzione Economia Urbana e Lavoro. Durante l’inaugurazione, ai residenti è stato consegnato dai rappresentanti del Comune il manuale “Vivere bene in una casa efficiente”. Si tratta di uno strumento utile a semplificare i tecnicismi della comunicazione e gestire la routine in una casa riqualificata per perfezionarne al massimo le prestazioni.

Leggi anche Nuova Direttiva Europea sull’efficienza energetica: a che punto siamo

Per poter sfruttare al massimo le nuove prestazioni determinate dall’esecuzione di un intervento di potenziamento dell’efficienza energetica, risulta fondamentale correggere determinati comportamenti abituali che si erano radicati nel tempo antecedente la riqualificazione, dettati dall’esigenza di adattamento agli aspetti negativi dell’isolamento termico delle abitazioni, nonché acquisire una chiara consapevolezza delle nuove potenziali prestazioni, attribuite all’edificio, tramite l’intervento medesimo.

Efficienza energetica, a cosa serve il manuale

Il manuale “Vivere bene in una casa efficiente” mira ad informare l’utente sulla giusta gestione di un’abitazione, sottolineando le diversità tra la situazione prima e dopo l’intervento, suggerisce i comportamenti da mantenere per promuovere gli interventi realizzati, scongiurando consumi non proprio indispensabili ai fini del benessere domestico e infine indica i benefici che arrivano dagli interventi di isolamento termico delle pareti e delle coperture.

L’intervento si è occupato delle parti comuni dell’edificio, ovvero gli impianti condominiali e le murature. Altri perfezionamenti si possono eseguire agendo sulle parti private, come la sostituzione degli infissi, il rimpiazzo di apparecchiature elettriche, sistemi di aerazione, sistemi di illuminazione poco efficienti. Ma anche attraverso comportamenti più adeguati che si possono tradurre nel ricambio d’aria, nella regolazione della temperatura nei locali, fino ad arrivare alle minime attenzioni attraverso le quali si può risparmiare energie, oltre che prevenire problemi di igiene dell’ambiente domestico.

Anche l’ENEA è stata invitata all’inaugurazione. Proprio con questa agenzia nazionale è stata avviata una collaborazione con lo scopo di condurre le best practies di Sharing Cities sui condomini nella campagna informazione e formazione “Italia in classe A”.

Sull’argomento consigliamo:

Progettare e riqualificare per l\'efficienza energetica

Progettare e riqualificare per l\'efficienza energetica

F. Russo, G. Messina, J. Gorgone, 2015, Maggioli Editore

Il libro affronta il tema dell�efficientamento energetico del costruito e della progettazione degli Edifici a EnergiaQuasi Zero attraverso l�evoluzione della normativa e l�esposizione di esempi di buone pratiche e progetti svolti. Ilvolume ha le caratteristiche di manuale pratico, pensato...




Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here