Un riferimento è dato dalla ISO 3382-3 per la misurazione dell’ambiente acustico negli uffici open plan, anche se non costituisce una norma esaustiva in grado di coprire tutti gli aspetti.

In questo articolo proveremo a spiegare come funziona lo standard ISO 3382-3 e a fornire delle indicazioni utili laddove manchino parametri di riferimento.

Cosa contiene lo standard ISO 3382-3

Nel complesso possiamo certamente affermare che lo standard ISO 3382-3 consente di progettare e monitorare un buon ambiente di lavoro che rende più semplice alle persone comunicare, concentrarsi semplicemente seguendo alcuni specifici valori. Tali valori possono essere convertiti in un unico parametro per quanto riguarda la distanza del comfort negli uffici open plan, il quale può essere incorporato nel progetto di un ufficio.

Entrando più nello specifico, passiamo a vedere i singoli valori contemplati in questo standard e le rispettive quantità.

Quali sono i parametri dello standard

Il primo indice riguarda il tasso di decadimento spaziale. Si tratta del decadimento del livello di pressione sonora (Sound Pressure Level) nel discorso, ponderato A del parlato al raddoppio della distanza, D2,S.  Questa definizione è un’applicazione della DL2 definita nella ISO 14257, ma utilizza lo spettro del parlato normale e la ponderazione A sull’intera gamma di frequenze. D2,S misura quanto velocemente il suono decade in funzione della distanza. Più alto è il valore, migliore è l’ambiente sonoro.

progettazione ufficio acustica uffici

Altro parametro è il livello di pressione sonora. Parliamo del Livello di pressione sonora nominale ponderato A della normale conversazione a distanza di 4 metri (LP,A,S,4 m) dalla sorgente sonora. Lp, A, S, 4 m sono ottenuti utilizzando una linea di regressione lineare dalla distribuzione spaziale del suono del livello di pressione sonora ponderata A (SPL) del parlato. Più basso è il valore, migliore è l’ambiente sonoro.

acustica uffici acustica uffici

C’è poi il livello del rumore di fondo medio ponderato A, LP,A,B. Il livello di rumore di fondo viene misurato in ogni posizione e a valore medio, LP, A, B, calcolato. Attualmente non esiste un valore obiettivo dato dalle specifiche standard ISO 3382-3. In assenza di ciò la nostra raccomandazione è un livello di rumore di fondo tra i 35-40 dB.

Altro valore è costituito dalla distanza della distrazione, rD. Si tratta della distanza dallo speaker in cui l’indice di trasmissione del parlato (STI) va al di sotto del valore 0,5. Il valore STI determina quanto chiaramente il linguaggio può essere compreso, se STI è inferiore a 0,5 ad una determinata distanza dalla fonte del parlato, non è considerato una distrazione per l’ascoltatore. Più basso è il valore per la distanza di distrazione rD, migliore è l’ambiente sonoro.

acustica uffici

Oltre ai valori target della ISO 3382-3, possiamo definire un valore per la distanza di comfort (rC). Definendo il livello sonoro del comfort LC nella formula sottostante come un accettabile livello di discorso in una certa postazione di lavoro, è possibile ottenere la distanza necessaria in ufficio tra una persona che parla e quella postazione di lavoro. La distanza di comfort fornisce una buona indicazione su come procedere nella progettazione acustica relativa a materiali assorbenti, schermi, arredamento, ecc. La LC target dipende tra l’altro dai requisiti di progettazione e dall’attività che si svolge in ufficio. Come raccomandazione generale, LC dovrebbe essere uguale o vicino al livello medio del rumore di fondo (Lp, A, B). Più basso è il valore per la distanza di comfort (rC), migliore è per l’ambiente sonoro.

acustica uffici

I vantaggi di un ambiente ben progettato

L’applicazione di questi valori nella progettazione di uno spazio di lavoro consentirà di ottenere maggiore benessere e performance, rappresentando un beneficio non solo per i lavoratori ma essendo un punto chiave per l’intera organizzazione in termini di efficienza e produttività.

È stato dimostrato infatti che in un ufficio con un buon ambiente sonoro aumenta la sensazione di benessere e diminuisce il senso di stanchezza, oltre a una maggiore facilità di concentrazione e comunicazione che favorisce una riduzione degli errori e una maggiore precisione nello svolgimento di compiti complessi.

Il principale obiettivo dello standard ISO 3382-3 è quello di ottenere una buona privacy del discorso tra le postazioni di lavoro. Non a caso il metodo di misurazione e il risultante valore numerico corrisponde alla percepita condizione acustica di un lavoratore. Misurazioni che tra l’altro sono effettuate in un ambiente arredato che include un tipico background sonoro senza persone presenti.

Ti potrebbe interessare anche Progetto acustico degli ambienti di lavoro: nuovi standard di riferimento


Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here