Home Edilizia Costruire semplice: più performance, meno problemi

Costruire semplice: più performance, meno problemi

La domanda è la seguente: come può il progettista tutelarsi dal contenzioso con il committente e dalle cause giudiziali civili che ne sfociano?

345
costruire semplice

Il tema delle controversie giudiziarie è da sempre un argomento attuale, ma piuttosto articolato e complicato da esaminare, in quanto, ogni caso è funzione di molteplici parametri e variabili. Tuttavia, in questo articolo, si vuole porre l’attenzione su come sia possibile progettare e realizzare opere il più possibile aderenti ai canoni di perfezione dettate dalle normative strutturali.

Infatti, molte prescrizioni legislative possono essere definite quasi “impossibili” da applicare nella realtà costruttiva. Cosa potrebbe succedere se in un telaio in c.a. le staffe non corrispondessero a quanto indicato negli elaborati strutturali perché “incompatibili” con la miscela di calcestruzzo? Quali sono le conseguenze legate alla costruzione di un nodo non confinato? Ovviamente, di questi esempi ne potremmo fare a decine.

Per il progettista: come tutelarsi dai contenziosi

Purtroppo, ognuna di queste singolarità potrebbero generare un contenzioso con il committente e sfociare in cause giudiziali civili. La domanda, quindi, è la seguente: come può il progettista tutelarsi da queste azioni? Le strade sono essenzialmente due: o tentare di far eseguire all’impresa particolari costruttivi al limite della possibilità realizzativa oppure… costruire in modo semplice ed efficace.

Come già esposto in precedenti articoli, la semplicità costruttiva sarà la vera “trasgressione architettonica”. “Semplice” non vuol dire esteticamente “non gradevole” … Semplice significa costruire con tecnologie facili da progettare e da realizzare.

Leggi anche Progettazione sismica semplificata: si, è possibile

Facciamo un esempio. Per una parete in calcestruzzo armato le possibili “cause” sono molteplici: piegatura, sormonti delle barre in c.a., passo delle staffe, miscela di calcestruzzo (mix design) e relativa resistenza, qualità dell’esecuzione (finitura), copriferro ecc. Per una parete in muratura armata gli elementi sono tre: blocco in laterizio, malta e barre dritte, prive di “trasformazione”.

È indubbio che in questo caso le cause di un possibile contenzioso sono molto ridotte se confrontate con la precedente metodologia. Nella foto, costruzione “semplice” romana.

#MuraturaSismicaReloaded

Ti potrebbe interessare anche

Il collaudo statico delle strutture - Procedure e modelli secondo le NTC 2018

Il collaudo statico delle strutture - Procedure e modelli secondo le NTC 2018

Il collaudo è un atto unilaterale complesso di natura tecnica, economica ed amministrativa, disposto dal committente, al quale si perviene a conclusione dell’opera. Con il collaudo viene redatto un apposito verbale che ha lo scopo di rendere partecipe il committente dei risultati della verifica mediante il certificato di collaudo. Il collaudo è un atto necessario e formale, che non ammette equipollenti, senza il quale il committente non può pretendere la consegna dell’opera. Il collaudo è obbligatorio in tutti i contratti di opere pubbliche.

Il presente testo ha lo scopo di fornire indicazioni operative e definire dei contenuti minimi per la redazione di tutti gli atti connessi al collaudo statico delle strutture alla luce delle Nuove norme tecniche delle costruzioni (NTC 2018) aggiornate con il decreto del 17 gennaio 2018. L’opera nasce con l’idea di fornire ai tecnici uno strumento per illustrare le diverse attività necessarie per il collaudo di un’opera. Infatti il testo è corredato di checklist e di modelli da poter utilizzare durante la redazione degli atti tecnico-amministrativi.

Pietro Salomone, Ingegnere civile, specializzato in project management e gestione dei patrimoni edilizi. Opera presso la p.a. dove si occupa di gestione dei processi manutentivi degli immobili e collabora con numerose riviste nazionali e internazionali. Curatore del blog Buildingmanagerstrategist

Leggi descrizione
Pietro Salomone, 2018, Maggioli Editore
12.90 € 10.97 €

Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here