Nella progettazione degli spazi contemporanei è sempre più forte la ricerca di soluzioni che riescano a conciliare le necessità di urbanizzazione con una corretta gestione dell’ambiente e del territorio. In questo contesto si inseriscono le pavimentazioni permeabili in massello autobloccante, che consentono il passaggio dell’acqua, restituendo al terreno le acque piovane, senza cedere alcuna sostanza inquinante.

Pavimentazioni permeabili: drenante o filtrante?

La particolare posa a secco favorisce il drenaggio idrico, permettendo l’infiltrazione nel sottosuolo, garantendo così il principio di invarianza idraulica e creando un “effetto prato” perché distribuisce le precipitazioni nel substrato in modo naturale e su un’ampia superficie. Quando si guarda alle pavimentazioni permeabili c’è una fondamentale distinzione da fare: quella tra filtranti e drenanti, due modi diversi, ma altrettanto validi, di permettere all’acqua di passare.

 

I masselli drenanti drenano attraverso gli spazi tra elementi, grazie ai distanziali accentuati, come per esempio Gransasso (immagine in apertura) o Betoneco, o tramite i fori creati dal disegno stesso del massello, come Drainbox o Pratoverde. La finitura delle fughe può essere realizzata sia con sabbia o pietrisco, che con erba, permettendo di creare un tappeto erboso.

I masselli filtranti permettono invece all’acqua di penetrare attraverso il corpo stesso del prodotto, grazie alla composizione stessa dell’impasto e alla sua porosità formata da cavità interconnesse. Il risultato è una pavimentazione continua, con fughe ridotte, più confortevole e carrellabile.

Pavimentazioni permeabili: sottofondo e posa

Il pavimento da solo però non basta: fondamentale per la riuscita di una pavimentazione permeabile è il sottofondo su cui viene posata, che deve essere studiato e realizzato in base alle caratteristiche idrogeologiche del terreno stesso. Una corretta posa permette inoltre la possibilità, grazie ad appositi sottoservizi, di convogliare e recuperare le acque meteoriche, ad esempio per irrigare o negli impianti antincendio.

Sezione tipo del sottofondo

Le pavimentazioni permeabili in massello autobloccante sono, inoltre, antiscivolo e antigelive, e aumentano il livello di sicurezza stradale, perché eliminano il fenomeno del ruscellamento e la formazione di accumuli d’acqua. Sono pavimentazioni facilmente ripristinabili e ampliabili, con una garanzia di durata di molti decenni.

Le aree di impiego di Betonella® filtrante e drenante sono molteplici: marciapiedi, piste ciclabili, parcheggi, strade secondarie o private, vialetti di parchi, giardini pubblici, aree di sosta o aree pedonali, zone sottoposte a tutela ambientale o a rischio incendi.

Per maggiori informazionipavimenticemento.betonella.com


Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here