Home Edilizia Testo Unico Edilizia: la revisione continua grazie agli Ingegneri

Testo Unico Edilizia: la revisione continua grazie agli Ingegneri

La revisione del 380/2001, di fatto iniziata nel 2002 con tanti "piccoli" interventi, prende ora una piega ufficiale: il ruolo del CNI

477

Come annunciato qui, dopo i tanti cambiamenti susseguitisi per snellirlo e uniformarlo alle regole regionali, è iniziato a febbraio il confronto per riscrivere il Testo Unico dell’Edilizia (Dpr 380/2001). Due mesi fa si era riunito per la prima volta il tavolo di lavoro istituito dal Ministero delle Infrastrutture con Ministeri, Conferenza delle Regioni e Rete delle Professioni Tecniche per fare ordine nella normativa e il Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI) aveva avviato un confronto interno per elaborare proposte da discutere insieme ai rappresentanti territoriali, delle Federazioni e delle Consulte. A che punto siamo, ora che siamo ormai in aprile?

Su tuttoingegnere.it sono stati adesso pubblicati i documenti elaborati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Rete delle Professioni Tecniche. Nella circolare 222 del 5 aprile 2018, il Consiglio nazionale degli Ingegneri ricorda che tutti gli iscritti potranno inviare le loro osservazioni ai referenti indicati dagli Ordini e/o dalle Federazioni e Consulte e che il 12 aprile, dalle 10.30 alle 13.00, si terrà presso il CNI una riunione dei referenti indicati per un’illustrazione del metodo di lavoro e dei contenuti già discussi nel Gruppo di Lavoro istituito presso il competente Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Testo Unico Edilizia: le modifiche dal 2002

D.lgs. 301/2002: modifica la procedura per il pagamento del contributo per il rilascio del permesso di costruire, la disciplina per la realizzazione di interventi con la Super-Dia (oggi Scia, alternativa al permesso di costruire) e l’iter per il rilascio del permesso di costruire in sanatoria. Legge 326/2003: condono edilizio, per evitare l’abbattimento di molte opere abusive, ha cambiato la vigilanza sull’attività urbanistico-edilizia e la disciplina sulle sanzioni. Continua a leggere l’articolo sulle modifiche apportate al TU edilizia dal 2002 a oggi.

Ti potrebbe interessare

Operare e progettare con il Testo Unico dell'edilizia

Operare e progettare con il Testo Unico dell'edilizia

Giunto alla quinta edizione, questo apprezzatissimo Manuale professionale si conferma strumento di estrema praticità e pronta consultazione per ogni professionista che operi nel campo dell'Edilizia. 

Aggiornato con le novità in materia di autorizzazione paesaggistica semplificata, Prevenzione incendi, SCIA 2, Scia 1 e conferenza di servizi, il volume esplica la disciplina edilizia alla luce delle modifiche intervenute, che operano una semplificazione delle procedure e ampliano notevolmente anche l’ambito degli interventi per i quali non occorre alcun titolo abilitativo.

Strutturato per argomenti, all’interno dei quali sono trattate le indicazioni operative, la successione cronologica e le informazioni utili alla gestione procedurale di ciascuna attività, il Manuale contiene tutta la modulistica utile a garantire la copertura completa delle problematiche che il Professionista incontra nella pratica quotidiana. 

Tutte le formule, unitamente alla normativa nazionale e regionale, sono replicate nel Cd-Rom allegato al volume per la personalizzazione e la stampa. 

Mario Di Nicola Architetto, opera presso gli uffici tecnici del Comune di Roseto degli Abruzzi (TE), per i settori Edilizia e Urbanistica; ha redatto numerosi piani urbanistici e progetti di opere pubbliche. È, altresì, noto autore di molteplici pubblicazioni in materia.

Mario Di Nicola, 2017, Maggioli Editore
48.00 € 45.60 €

Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here