Ecobonus 2018, la perizia va firmata dal tecnico abilitato

Le condizioni per poter richiedere la detrazione Ecobonus per gli interventi di efficienza energetica sono 3 e riguardano catasto, età dell'edificio e impianto termico. In più, il tecnico deve firmare la perizia.

1933
ecobonus edifici esistenti

La scheda descrittiva dell’intervento di riqualificazione energetica da inviare all’Enea deve essere redatta e firmata da un tecnico abilitato: che sia un ingegnere, un architetto, un geometra o un perito, deve essere iscritto al proprio albo professionale. La scheda descrittiva dell’intervento va inviata all’Enea entro 90 giorni dopo la fine dei lavori (come da collaudo delle opere) dal sito web finanziaria2018.enea.it.

Ecobonus: solo su edifici esistenti

L’immobile riqualificato dal punto di vista energetico deve essere:
esistente,
accatastato o con richiesta di accatastamento in corso
dotato di impianto termico, alla data della richiesta della detrazione fiscale differenziata (dal 50% all’85%). Sono queste le principali indicazioni che emergono dalle indicazioni dell’Enea per poter utilizzare l’Ecobonus 2018 per la riqualificazione energetica degli edifici privati e dei condomini. Ricordiamo, appunto, che è possibile dal 30 marzo trasmettere all’Enea i dati relativi agli interventi di efficienza energetica conclusi dopo il 31 dicembre 2017, che siano ammessi alle detrazioni.

L’ecobonus, agevolazione per la riqualificazione energetica, esiste dalla legge 296/2006. Con la legge 205/2017, cioè la Legge di Bilancio 2018, le detrazioni sono state prorogate dal 50% al 65% fino al 31/12/2018. Per gli interventi realizzati su parti comuni dei condomini, nel 65%, 70%, 75%, 80% e 85%, fino al 31/12/2021.

La Legge di Bilancio 2018 2018 ha prorogato l’Ecobonus a tutto il 2018, con alcune novità. Per acquisto e installazione di finestre, infissi e schermature solari, la detrazione non è più al 65% ma scende al 50%. Invariato a 65% il bonus per pannelli solari per l’acqua calda, pompe di calore, cappotti termici e altri interventi sull’involucro edilizio. Confermati gli sconti del 70 e del 75% per i condomini fino a tutto il 2021.

Ti potrebbe interessare

ECOBONUS 2018

ECOBONUS 2018

Il 2018 segna uno spartiacque rispetto al passato e rinnova profondamente la disciplina delle agevolazioni fiscali sulla casa. In particolare, la Legge Finanziaria 2018 interviene in maniera profonda sul c.d. Ecobonus per interventi di risparmio energetico.

Diversi e importanti i cambiamenti: viene favorita la detrazione di lavori che assicurano un significativo risparmio energetico, vengono modulate in maniera differente le aliquote di detrazione e introdotte novità su molti temi. Micro-cogenerazione e caldaie a biomassa, nuova aliquota maggiorata per le detrazioni che abbinano la riduzione del rischio sismico a quella del consumo di energia, possibilità di cedere il credito Irpef anche per gli interventi sui singoli immobili di proprietà privata.

Questo agile eBook guida il lettore all'individuazione delle novità relative all'Ecobonus 2018, fornendo un utile quadro d'insieme per orientare le proprie scelte o quelle dei propri clienti, il tutto corredato da tabelle di riepilogo che riassumono i tipi di intervento, le novità intervenute e le nuove aliquote tanto per le singole unità immobiliari quanto per i condomini.

 

Lisa De Simone
Esperta in materia legislativa, si occupa di disposizioni normative e di giurisprudenza di interesse per il cittadino. Collabora da anni con Maggioli Editore, curando alcune rubriche on line di informazione quotidiana con particolare attenzione alle sentenze della Corte di Cassazione in materia condominiale.

Leggi descrizione
Lisa De Simone, 2018, Maggioli Editore
3.99 € 3.39 €

Tutte le info sull’Ecobonus >> Detrazione 65% e 50% 2018: Ecobonus riqualificazione energetica


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here