cantiere edile

In Italia, quante imprese ci sono di persone nate all’estero? È questa la domanda a cui risponde l’indagine condotta da Unioncamere-InfoCamere in base al registro delle imprese delle Camere di commercio. Il maggior numero di imprese di costruzione specializzate gestite da stranieri è di cittadini marocchini, con 8.438 unità. Nell’edilizia non specializzata dominano i cittadini rumeni: 30.449 imprese.

Cantieri edili gestiti da cittadini stranieri: il punto

Nel corso del 2017 sono arrivate a 590.000 le imprese attive in Italia fondate da cittadini stranieri: il 9,6% del totale delle imprese registrate sul territorio nazionale. Solo nel 2017 il numero è aumentato di 19.197 imprese, il 42% del totale annuale delle imprese.

I cantieri rappresentano il secondo comparto produttivo in valori assoluti per presenza di imprese guidate da cittadini stranieri: nei lavori di costruzione specializzati, le imprese straniere sono 108.909, il 21,2% del totale di 513.032 unità. Il settore delle costruzioni è superato in valori assoluti solo dal commercio al dettaglio.

Nel settore costruzione di edifici (al quinto posto della graduatoria), le imprese guidate da stranieri sono 23.467mila, il 7,6% del totale (310.552 unità). Al decimo posto c’è il settore dei servizi per edifici e paesaggio con 14.345 imprese straniere, il 19,7% del totale. Al 14esimo posto c’è il settore delle attività immobiliari, con 5.802 imprese guidate da stranieri, il 2% del totale costituito da 286.281 unità. Scarica qui il comunicato completo.

Fonte: www.unioncamere.gov.it


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here