recupero acque grigie

L’acqua è un bene prezioso. Gli effetti dei mutamenti climatici, l’inquinamento e gli sprechi, rendono l’acqua una risorsa scarsa. Nei prossimi anni la situazione è destinata a peggiorare rendendo di fatto l’acqua la risorsa scarsa per eccellenza. Per soddisfare i fabbisogni giornalieri in casa, l’acqua viene prelevata direttamente dalla rete idrica pubblica. Acqua estremamente pura e di elevata qualità viene utilizzata indistintamente per l’igiene personale, la pulizia, la cottura dei cibi, l’utilizzo negli elettrodomestici e l’irrigazione di giardini e piante.

Recupero acque grigie e risparmio acqua potabile

Acqua potabile, di elevata qualità viene utilizzata anche dove non è necessaria la potabilità contribuendo ad un uso altamente inefficiente. La carenza di risorse idriche, secondo una nuova analisi dell’Università di Twente (Olanda) pubblicata sulla rivista Science, non solo è una delle sfide più pericolose che il mondo si trova ad affrontare, ma probabilmente è di gran lunga peggiore di quanto ci si aspettasse.

La nuova ricerca rivela anche che 500 milioni di persone vivono in luoghi in cui il consumo annuo di acqua è doppio rispetto alla quantità che la pioggia riesce a reintegrare. Un fatto che sta rapidamente portando al degrado irreversibile delle falde acquifere, rendendo vulnerabili intere comunità. Non basta farsi docce più brevi, il cambiamento dev’essere profondo e radicale. In questo campo la tecnologia può fornire un aiuto prezioso offrendo strumenti e soluzioni che ne facilitino il recupero.

recupero acque grigie

Il sistema di recupero delle acque grigie di REDI permette un risparmio di più del 50% dell’acqua potabile consumata in una abitazione, riducendo sprechi e inefficienze. Il sistema REDI attraverso un processo multiplo di trattamento biologico, ultrafiltrazione e sterilizzazione UV delle acque grigie fa sì che queste tornino ad uno stato igienicamente puro rispondendo quindi ai requisiti della Norma UE per le acque di balneazione permettendo di riutilizzarle nei più svariati usi quali: lavatrice, scarico del WC, irrigazione del giardino, pulizia delle aree intorno alla casa.

Il sistema REDI è amico della natura due volte: una volta perché il processo di filtrazione è di tipo biologico-meccanico, la seconda perché preserva l’ambiente, non richiedendo l’impiego di additivi chimici nocivi riducendo sprechi e costi. Il sistema di Filtraggio e riutilizzo delle acque grigie REDI è amico dell’ambiente e porta benefici anche:
– ai Progettisti, in quanto semplifica la fase di progettazione;
– agli Installatori, in quanto il sistema è pre-assemblato e pronto all’installazione;
– ai Proprietari, perché aumenta il valore dell’immobile e riduce i consumi.

Infine l’installazione di un sistema di recupero delle acque grigie contribuisce alla classificazione LEED dell’edificio, aumentando il valore dell’immobile. REDI rende facili le cose complesse!

Il sistema di recupero acque grigie REDI al Solar Decathlon Middle East 2018

L’Università Sapienza di Roma è entrata a far parte del ristretto gruppo internazionale di 22 Atenei che competeranno al Solar Decathlon Middle East 2018 di Dubai, con l’obiettivo di progettare e realizzare in scala reale il miglior prototipo di abitazione sostenibile ed energeticamente autosufficiente. Il team universitario multidisciplinare dovrà progettare e costruire (in due anni) un prototipo in scala reale di un’abitazione green, smart e interamente alimentata dall’energia solare. Redi è partner dell’Università La Sapienza di Roma in questa sfida, con il Sistema Compatto di trattamento e recupero delle acque grigie, che si contraddistingue per:
– estrema compattezza;
– non richiede grandi volumi di stoccaggio;
– bassi costi di manutenzione;
– ideale per il contesto residenziale;
– velocità e facilità di installazione.

Sistema di recupero acque grigie: le caratteristiche

Sistema è pre-assemblato, pronto per essere collegato, e riduce i tempi di installazione in cantiere. Minimo consumo energetico di esercizio: rispetto al costo medio di 1m3 di acqua di 1,50 (al netto dell’investimento iniziale). Sicuro: il livello di filtrazione elevato, con successiva fase di sterilizzazione a raggi UV, garantisce la protezione dal punto di vista igienico-sanitario. Autopulente: il ciclo di contro-lavaggio automatico, mantiene le membrane pulite, i residui sono inviati direttamente allo scarico in fognatura. Smart: l’impianto è completamente automatico ed è possibile controllarlo da remoto. Compatto: ottimizzazione delle dimensione ed integrazione dei componenti ne riducono fortemente le dimensioni complessive e spedito in una unica soluzione. Sistema di filtrazione: i filtri di nuova generazione mantengono alte le loro prestazioni nel tempo, allungando gli intervalli di manutenzione. Silenziosità: il compressore d’aria a membrana aumenta fortemente il confort acustico Facile da scegliere: sono disponibili pacchetti, già dimensionati in base al numero di utenti. Manutenzione minima: è previsto solo un lavaggio chimico della membrana ogni 12/18 mesi.


Condividi

1 COMMENTO

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here