Il nuovo elenco delle aziende autorizzate a svolgere lavori sotto tensione su impianti elettrici alimentati a frequenza industriale a tensione superiore a 1000 V e dei soggetti formatori dei lavoratori impiegati per i lavori sotto tensione sostituisce il precedente, quello allegato al Decreto direttoriale del 1 giugno 2017.

Lavori sotto tensione: i nuovi elenchi

Il Decreto direttoriale n. 2 del 16 gennaio 2018 adotta gli elenchi di cui al punto 3.4 dell’Allegato I del Decreto ministeriale 4 febbraio 2011, ai sensi dell’articolo 82, comma 2, del Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni. L’elenco delle aziende autorizzate all’effettuazione di lavori sotto e quello dei soggetti formatori per i lavoratori impiegati nei lavori sotto tensione sono contenuti nell’allegato al decreto, che trovi a questo link.

Qualsiasi variazione nello stato di fatto o di diritto che le aziende autorizzate o i soggetti formatori intendono operare deve essere preventivamente comunicata al Ministero del lavoro e delle politiche sociali che, acquisito il parere della Commissione di cui al D.M. 4.2.2011, si esprime sull’ammissibilità della variazione comunicata.

Ti potrebbe interessare anche

Lavori in quota e cadute dall’alto

Lavori in quota e cadute dall’alto

Danilo G.M. De Filippo, Alessio Cencioni, 2018, Maggioli Editore

La caduta dall’alto rappresenta indubbiamente una delle principali cause d’infortunio sul lavoro. Collegata alle cosiddette lavorazioni in quota, è certamente riscontrabile in tutte le attività industriali, ma diviene rischio “principe” quando si affronta il settore delle costruzioni e...




Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here