nuove norme tecniche delle costruzioni

Le NTC 2018 (che sono state pubblicate nella Gazzetta Ufficiale del 20 febbraio e saranno in vigore dal 22 marzo) sono improntate a chiarire e aggiornare alcune parti delle norme vigenti, risalenti al 2008 allo scopo di: 1) aggiornare i riferimenti alle più recenti edizioni delle norme UNI/EN, 2) integrare le norme con la normativa comunitaria e con gli Eurocodici che costituiscono lo standard europeo per la progettazione delle strutture, 3) fornire più indicazioni, per le verifiche progettuali da svolgere, sugli elementi secondari e quelli non strutturali, puntando ad aumentare la sicurezza degli edifici esistenti.

Prima di tutto, i riferimenti alle norme UNI, EN e ISO richiamate nelle norme tecniche sono stati resi più snelli, con una procedura di aggiornamento periodico degli elenchi delle specifiche tecniche volontarie richiamate dalle norme stesse.

Le Nuove NTC sono state pubblicate nella Gazzetta Ufficiale del 20 febbraio 2018 e dunque saranno in vigore dal 22 marzo, cioè da 30 giorni dopo la pubblicazione. Ecco il testo pubblicato in Gazzetta. Invece clicca qui per tutte le novità in dettaglio, articolo per articolo del decreto e capitolo per capitolo dell’allegato.

NTC 2018: miglioramento sismico dell’esistente

Per gli edifici esistenti sono previsti livelli di sicurezza più bassi rispetto a quelli dei nuovi edifici, accettando un miglioramento che arrivi almeno al 60% del valore di sicurezza che compete ad un nuovo edificio, nel caso di scuole e costruzioni che ricadano nella Classe d’uso IV (Costruzioni con funzioni pubbliche o strategiche importanti). Per Classi d’uso II e III (a esclusione delle scuole di cui sopra), gli interventi di miglioramento dovranno conseguire un valore di sicurezza pari almeno al 10% di quello previsto per le nuove costruzioni.

Nuove NTC: materiali e prodotti per uso strutturale

Il Capitolo 11 presenta novità legate agli aggiornamenti dei riferimenti in merito alla marcatura CE dei prodotti da costruzione in base al Regolamento UE n. 305/2011. Questo allineamento ha comportato la modifica delle denominazioni delle certificazioni e delle qualificazioni necessarie per i prodotti strutturali. Non ha cambiato le procedure e i rapporti tra i diversi soggetti coinvolti nel controllo e accettazione in cantiere dei materiali.

Calcestruzzo e acciaio

Per il calcestruzzo: aggiunta la parte relativa al calcestruzzo fibrorinforzato per la realizzazione di elementi strutturali.
Per l’acciaio: è stata considerata la norma UNI EN 1090, che ha stabilito la marcatura CE per gli acciai lavorati, tranne le barre di armatura. La nuova norma sostituisce previgente procedura di qualificazione.

Leggi il nostro speciale sulle nuove NTC 2018

Consigli per gli acquisti

Norme tecniche per le costruzioni 2018

Norme tecniche per le costruzioni 2018

Andrea Barocci, 2018, Maggioli Editore

Analisi delle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni 2018 e loro applicazione. Confronto tra le NTC 2008 e le NTC 2018 con evidenziate similitudini e differenze. Include il testo integrale della norma di cui al d.m. 17 gennaio 2018. Questo manuale fornisce un puntuale commento, capitolo per...



NTC 2018: cosa cambia? – CORSO ON-LINE

Il webinar si focalizzerà sulle novità del testo 2018 rispetto alle precedenti NTC e commenterà i passaggi più importanti e controversi. Clicca qui per iscriverti.

Il corso illustrerà le modifiche e le novità rispetto al vecchio testo, seguendo i capitoli della normativa:
– oggetto delle nuove NTC
– sicurezza e prestazioni attese
– azioni sulle costruzioni
– costruzioni civili e industriali
– ponti e progettazione geotecnica
– progettazione per azioni sismiche
– costruzioni esistenti
– collaudo statico
– redazione dei progetti strutturali esecutivi e delle relazioni di calcolo
– materiali e prodotti ad uso strutturale
– riferimenti tecnici


1 COMMENTO

  1. […] Per gli edifici esistenti sono previsti livelli di sicurezza più bassi rispetto a quelli dei nuovi edifici, accettando un miglioramento che arrivi almeno al 60% del valore di sicurezza che compete ad un nuovo edificio, nel caso di scuole e costruzioni che ricadano nella Classe d’uso IV (Costruzioni con funzioni pubbliche o strategiche importanti). Il Capitolo 11 presenta novità legate agli aggiornamenti dei riferimenti in merito alla marcatura CE dei prodotti da costruzione in base al Regolamento UE n. 305/2011. Leggi l’articolo Nuove NTC: cosa cambia per miglioramento sismico e materiali? […]

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here