Spesso, in riferimento allo spazio garage, pensiamo a un luogo che abbia come uniche finalità quelle di mettere al sicuro auto o altri veicoli nonché di contenere tutta una serie di oggetti che sarebbe complicato o comunque poco consono allocare all’interno dell’abitazione: dal tosaerba alla motosega, dall’ombrellone per la spiaggia alla tenda per il campeggio, fino alla casetta degli attrezzi per il fai da te. Insomma, l’immaginario comune vuole il garage come un semplice parcheggio coperto o al massimo come un ripostiglio.

Se così fosse però, oggi non esisterebbero alcune delle soluzioni tecnologiche più famose al mondo, né molti strepitosi film d’animazione o una leggendaria motocicletta. Perché? Perché la storia parla chiaro e, se la indaghiamo attentamente, non possiamo che constatare che alcune delle più originali e vincenti intuizioni sono nate in un garage. Tra le start-up che hanno iniziato la loro appassionante storia in un piccolo spazio chiuso da un portone e che poi sono divenute dei colossi del mercato, si annoverano infatti alcuni dei più importanti brand universali. Il garage, quindi, può essere uno spazio in cui liberare la creatività e in cui, se si è baciati dalla fortuna e dotati di un’intelligenza vivace, scrivere la storia.

Senza sognare troppo in grande immaginando di costruire imperi, il garage può comunque essere utilizzato per esprimere la parte più fantasiosa di noi ed essere perciò adibito a molteplici funzionalità, divenendo spazio per l’hobbistica, atelier, o sala prove per band musicali, solo per citare alcuni esempi.

Per questo, può essere importante che tale luogo sia confortevole, gradevole esteticamente, isolato a livello termico e anche sicuro. Per disporre di questa situazione – a tutto vantaggio della creatività! – acquisisce rilevanza, insieme al mobilio, alle finestre, o alle decorazioni murali, anche la porta da garage. È bene infatti che questa chiusura presenti un appeal accattivante, una buona funzionalità, un’ottima sicurezza sia come antieffrazione che come tutela per le persone e infine una concreta coibentazione termica, per creare un microclima che ci permetta di lavorare al meglio delle nostre possibilità.

Le caratteristiche del garage Hörmann

Estetica

Il colore è energia ed accende la creatività. Disponibili in tutti i colori della gamma RAL, nonché in infinite varianti estetiche, i portoni sezionali Hörmann valorizzano con stile i più diversi edifici.

Sicurezza antieffrazione

Disporre di tecnologie avanzate ci fa sentire più protetti e quindi più sereni. I portoni Hörmann utilizzano ad esempio il sistema BiSecur, in grado di regolare la trasmissione del segnale tra telecomando e automazione. Questo sistema deve la sua eccezionale sicurezza all’utilizzo di una codifica AES 128, standard riconosciuto e utilizzato a livello internazionale, e impiegato, per esempio, per l’online banking.

Sicurezza per le persone

Tra i numerosi dispositivi di sicurezza brevettati da Hörmann vi è la protezione salvadita – predisposta sia all’interno che all’esterno e persino sulle cerniere – in grado di escludere ogni pericolo di schiacciamento delle falangi tra gli elementi del portone.

Efficienza energetica

I portoni Hörmann sono performanti in termini di isolamento termico. In particolare, LPU67 Thermo è in acciaio coibentato a doppia parete, con elementi a separazione termica di 67 mm e ha un valore di trasmittanza termica di 0,91 W/(m²∙K) (per una dimensione di 5000×2125 mm).

Comfort

Ogni chiusura Hörmann può essere controllata e comandata non solo da casa ma anche da qualsiasi altro luogo nel mondo, utilizzando la nuova APP BiSecur per smartphone e tablet.


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here