Il Bonus mobili, la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di arredi e grandi elettrodomestici in classe non inferiore alla A+, in un contesto di ristrutturazione, è stato prorogato. Tetto massimo di spesa: 10.000 euro. Dopo l’ecobonus (abbassato al 50% per alcune tipologie di intervento), il sismabonus e il bonus ristrutturazioni, anche il bonus mobili, alla fine, sarà prorogato a tutto il 2018 dalla legge di bilancio. Mentre sono previsti cambiamenti per l’ecobonus, non cambia niente per il bonus mobili: chi realizza un intervento di ristruttuazione edilizia potrà detrarre l’Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici almeno in classe A+. Le avranno un tetto massimo di 10mila euro, la detrazione si può riprendere in dieci rate annuali.

La proroga dell’Ecobonus

Dicevamo che l’Ecobonus saà prorogato con una modifica fondamentale: la sostituzione di infissi, schermature solari, impianti di climatizzazione invernale tramite caldaie a condensazione e a biomassa potrà essere detratta al 50%. Rimane invece al 65% il bonus per pannelli solari per l’acqua calda, pompe di calore, cappotti termici e altri interventi sull’involucro edilizio. Confermati gli sconti del 70 e del 75% sugli intervemti di efficientamento energetico per i condomini, fino a tutto il 2021.

La novità del Bonus verde

La novità assoluta è il bonus verde, la detrazione è del 36% e un tetto di spesa di 5mila euro per unità immobiliare per la sistemazione di giardini, terrazzi, coperture, sia per i condomini sia per le ville. Il Bonus verde non era nella prima bozza, ma il Governo ha insistito molto.

Il Fondo di garanzia per i redditi bassi

Già precisata la novità per l’Ecobonus, la seconda novità totale grossa è Fondo di garanzia per i prestiti bancari alimentato con risorse del ministero dell’Ambiente e dello Sviluppo economico: 50 milioni all’anno tra il 2018 e il 2020, per permettere alle famiglie a basso reddito di avviare le operazioni di efficientamento energetico in casa: si allarga così il bacino dei potenziali beneficiari dello sconto, con un supporto dei cittadini con poca liquidità che vogliono usufruire delle detrazioni

Come cambia la cessione del credito

La terza novità è la semplificazione delle misure per la cessione dei crediti, finora limitata ai condomini: diventeranno dal 2018 cedibili gli sconti effettuati sulle singole unità immobiliari.

Clicca qui per tutte le altre novità sulla Manovra finanziaria 2018

L’attesa del testo della Manovra 2018

Secondo FederlegnoArredo, la detrazione per l’acquisto di mobili ha mosso una spesa di oltre 4,5 miliardi di euro. Inizialmente il Governo non l’aveva inserita nella prima bozza della legge. Ci si chiedeva quindi perché non prorogarla. La risposta del Governo, giustamente positiva, è arrivata. La Manovra 2018 diventerà legge a fine anno. Dopo l’iter parlamentare, le novità e le conferme dei bonus per la casa e in edilizia per il prossimo anno saranno certe.

Ti potrebbe interessare anche..

L’ebook sarà aggiornato con il testo definitivo pubblicato in Gazzetta Ufficiale a fine anno e per chi lo acquista adesso sarà possibile scaricare gratuitamente la versione aggiornata.

Legge di Bilancio 2018: tutte le novità per i professionisti

Legge di Bilancio 2018: tutte le novità per i professionisti

2017, Maggioli Editore

Guida pratica in forma ebook che illustra tutte le novità contenute nel testo definitivo della Legge di Bilancio 2018 presentato in Parlamento lo scorso 31 ottobre.La Manovra vale complessivamente 20,4 miliardi di euro e punta alla crescita con il sostegno agli investimenti e...




Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here