Nella Manovra 2018, il Bonus ristrutturazioni resta uguale. L’Ecobonus invece cambia in parte. Perché? La detrazione fiscale del 65% può migliorare molto nel rapporto tra costi e benefici: alcuni interventi hanno preso molte risorse ma portato a risultati scarsi dal punto di vista dell’efficientamento energetico. Questi interventi potranno essere detratti a una percentuale inferiore.

Verranno inoltre aggiornati i requisiti tecnici minimi che gli interventi di efficientamento devono avere per poter ottenere il bonus. Altra novità importante, il fondo di garanzia per permettere alle famiglie a basso reddito di accedere ai bonus. La Manovra di Bilancio 2018 arriverà al Senato per la prima lettura probabilmente il 26 ottobre, dopo la chiusura della legge elettorale. Clicca qui per la prima bozza della Manovra 2018.

Ecobonus modificato

All’interno della Manovra 2018 verrà quindi prorogato l’Ecobonus, con alcune modifiche. Sostituzione di infissi, schermature solari, impianti di climatizzazione invernale tramite caldaie a condensazione e a biomassa: per questi interventi la detrazione scende al 50%. Invariato a 65% il bonus per pannelli solari per l’acqua calda, pompe di calore, cappotti termici e altri interventi sull’involucro edilizio. Confermati gli sconti del 70 e del 75% per i condomini fino a tutto il 2021.

Bonus ristrutturazioni

Nella Manovra 2018 c’è anche la proroga del Bonus ristrutturazioni al 50% per tutto il 2018, al contrario di quanto si era detto all’inizio. Per questo bonus, pare che tutto rimanga uguale.

Fondo di garanzia per redditi bassi

Ci sarà anche un fondo di garanzia per le famiglie a basso reddito, che agisce sulla disponibilità di crediti. In parole semplici, viene aperto un fondo nazionale per concedere garanzie sui prestiti finalizzati alle operazioni di riqualificazione energetica, con dotazione 50 milioni all’anno tra il 2018 e il 2020. Il fondo verrà istituito perché c’è la necessità di sviluppare gli interventi sui condomini e per dare la possibilità di fare interventi di efficienza energetica alle famiglie a basso reddito. Verranno stimolati circa 600 milioni di investimenti.

Sismabonus per l’edilizia popolare

Nella Manovra 2018 il Sismabonus viene esteso anche agli ex Iacp: gli sconti per la messa in sicurezza saranno allargati anche a chi si occupa di edilizia popolare. Invece, il sismabonus non si può usare per i capannoni.

Cessione del credito per i singoli appartamenti

La cessione del credito vale, oltre che per le parti comuni in condominio, anche per le singole unità immobiliari. La novità riguarda la versione relativa agli incapienti (con cessione anche alle banche) ma anche quella dedicata agli altri contribuenti (senza possibilità di cederlo alle banche). Chi riceve la cessione del bonus può anche trasferirlo nuovamente ad altri.

Grande novità della Manovra 2018 è il Bonus Verde per giardini privati. Cos’è?? Per il 2017, valgono ancora le detrazioni senza le variazioni previste dalla Manovra 2018.

Ti potrebbe interessare

L’ebook sarà aggiornato con il testo definitivo pubblicato in Gazzetta Ufficiale a fine anno e per chi lo acquista adesso sarà possibile scaricare gratuitamente la versione aggiornata.

Legge di Bilancio 2018: tutte le novità per i professionisti

Legge di Bilancio 2018: tutte le novità per i professionisti

2017, Maggioli Editore

Guida pratica in forma ebook che illustra tutte le novità contenute nel testo definitivo della Legge di Bilancio 2018 presentato in Parlamento lo scorso 31 ottobre.La Manovra vale complessivamente 20,4 miliardi di euro e punta alla crescita con il sostegno agli investimenti e...




Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here