L’Associazione Nazionale Costruttori Edili ha presentato in occasione del convegno “Ecobonus e Sismabonus, la grande occasione per la sicurezza e l’efficienza energetica della casa” una guida in cui vengono illustrate la disciplina fiscale e le modalità operative per accedere ai benefici fiscali alla luce delle recenti novità normative e di prassi. Il vademecum, curato dall’Area Fiscalità Edilizia di Ance, dal titolo “Ecobonus e Sismabonus – Guida pratica alle agevolazioni” approfondisce le novità introdotte dalla legge di bilancio per il 2017.

Gli incentivi

Per incentivare ancora di più gli interventi di riqualificazione energetica e quelli di prevenzione sismica, la legge di bilancio per il 2017 (n. 232 dell’11 dicembre 2016) prevede sia la proroga dei bonus fiscali sia una rimodulazione. Infatti, oltre alla proroga di un anno del potenziamento al 50% della detrazione IRPEF per le spese di recupero edilizio delle abitazioni, sono state stabilite anche:

  • la proroga fino a 5 anni dell’Ecobonus, nei casi di interventi effettuati sui condomini e una rimodulazione degli incentivi con maggiore premialità per gli interventi più incisivi:
  • stessa proroga di 5 anni del Sismabonus con maggiore premialità per i casi di riduzione di classificazione di rischio sismico dell’edificio e per gli interventi effettuali su edifici condominiali.

Leggi anche Bonus casa 2018: confermati e ampliati nella Legge di Bilancio

La cessione del credito

Estesa la cessione del credito sia per Ecobonus che per Sismabonus nei casi di interventi condominiali a favore di coloro che decidono di cedere la detrazione spettante alle imprese esecutrici o a soggetti privati. Ovvero, come previsto già nella norma in vigore dal 2016, la possibilità per gli incapienti (pensionati con reddito fino a 7.500 euro e lavoratori dipendenti con reddito fino a 8.000 euro) di cedere il credito fiscale non più unicamente alle imprese che hanno svolto i lavori di riqualificazione energetica ma anche ad altri soggetti privati.

Per quanto riguarda le modalità operative della cessione occorre fare riferimento ai Provvedimenti n.108572 dell’8 giugno 2017 per il “Sismabonus condomini” e n.165110 del 28 agosto 2017 per l’ “Ecobonus condomini” emanati dall’Agenzia delle Entrate. Con questi atti, ora il quadro normativo sulle modalità attuative dei bonus fiscali è sostanzialmente completo. Gli interventi di efficientamento energetico e di prevenzione sismica degli edifici possono essere avviati, anche utilizzando il meccanismo  della  cessione del credito d’imposta che, secondo Ance, dovrebbe consentire l’attuazione dei piani di rigenerazione urbana di cui il Paese necessita.

Leggi anche Ecobonus, le novità nella Guida delle Entrate aggiornata a ieri

Il convegno

Un’occasione unica per rimettere in sicurezza il Paese”, questo è quanto ha dichiarato, riferendosi a Ecobonus e Sismabonus, il presidente dell’Ance, Giuliano Campana, durante il convegno al quale hanno preso parte il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, e il viceministro dell’Economia, Enrico Morando.

L’evento ha visto la partecipazione delle istituzioni, della politica, dell’economia e di tutta la filiera del settore delle costruzioni. Oltre ai rappresentanti dei professionisti, della proprietà edilizia, delle società di ingegneria, del mondo dell’ambientalismo e degli amministratori di condominio, sono intervenuti anche Roberto Marino, capo dipartimento di Casa Italia, Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente della Camera, Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato e Massimo Sessa, presidente del Consiglio superiore dei Lavori pubblici. Tutte queste figure sono state concordi nell’attuare una rete di collaborazioni in modo da incentivare all’utilizzo dei bonus fiscali anche attraverso una maggiore informazione agli utenti.

Ha parlato di misure che cambieranno la storia del Paese, il ministro Delrio quando ha annunciato gli interventi di miglioramento inseriti nella legge di bilancio, parere condiviso anche dal presidente di Ance che, per l’occasione, ha presentato alcune proposte intese a sfruttare al massimo le potenzialità di Ecobonus e Sismabonus.

Leggi anche SismaBonus: Identikit in 10 punti per sapere cos’è e come funziona

L’utilizzo delle nuove tecnologie è, secondo il viceministro Morando, fondamentale per l’attuazione di questo progetto di riqualificazione del patrimonio edilizio. Infatti ha proposto di introdurre un credito d’imposta automatico per le aziende che investono nella formazione.

Le detrazioni fiscali sulla casa 2017

Le detrazioni fiscali sulla casa 2017

Fabio Fusano, 2017, Maggioli Editore

Nuova edizione 2017 aggiornata e ampliata della Guida in formato ebook,, che si propone di fornire risposte esaurienti, specifiche e risolutive sul tema delle agevolazioni fiscali in edilizia. La prima parte è dedicata all’Ecobonus con un’analisi sull’incentivo fiscale...




Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here