equo compenso ingegneri architetti dopo avvocati

Il Ddl Concorrenza (legge n. 124 del 4 agosto 2017) è entrato in vigore il 29 agosto. Assicurazioni, preventivi scritti e lista dei contenuti, compensi, trasparenza nelle comunicazioni, novità per le società di ingegneria: queste le principali novità del Ddl Concorrenza, su cui tra l’atro il Consiglio nazionale degli Ingegneri ha scritto una guida.

Nel comma 150, uno dei temi più contestati da molti, anche sulla nostra pagina facebook: si parla di compensi e preventivi delle prestazioni professionali. Il compenso, in forma scritta o digitale, deve essere reso noto con chiarezza con un preventivo di massima in base alle voci di costo, comprensive di spese, oneri e contributi, tutte le informazioni sul grado di complessità dell’incarico, estremi dell’assicurazione all’entità del compenso, titoli professionali, specializzazioni. Se vuoi approfondire.. Ddl Concorrenza, preventivo obbligatorio per i professionisti: cosa bisogna scrivere?

La guida si concentra sul comma 26 (il Ddl è un articolo unico), relativo alla copertura per responsabilità civile per lo svolgimento dell’attività professionale. Per le richieste di risarcimento presentate per la prima volta entro i dieci anni successivi e riferite a fatti dovuti alla responsabilità che si siano verificati nel periodo di operatività della copertura, nelle condizioni generali delle polizze dovrà essere inserito un periodo di ultrattività della copertura. Non tutte le polizze devono avere il periodo di ultrattività postuma decennale: è una possibilità che il contraente decide di adottare, pagando. Si tratta di una garanzia in più per i professionisti. Non vale solo per le nuove polizze, ma anche per quelle già esistenti, che si possono rinegoziate.

Poi vengono approfonditi i commi 125, 126 e 127, tema: trasparenza nel sistema delle erogazioni pubbliche. Onlus, associazioni e fondazioni dovranno pubblicare entro il 28 febbraio di ogni anno le informazioni relative al denaro incassato per lavori svolti per la pubblica amministrazione. La trasparenza delle informazioni nei confronti degli utenti è invece affrontata nel Comma 152. Il Dpr 137/2012 (riforma degli Ordini professionali) aveva introdotto la possibilità di pubblicizzare i titoli e le specializzazioni, il Ddl Concorrenza impone l’obbligo. Leggi anche.. Ddl Concorrenza: continua lo scontro, i consumatori verranno stritolati

Ai commi 148 e 149, il tema dell’ingresso nel mercato privato delle società di ingegneria. Il CNI ribadisce l’apertura allo svolgimento dell’attività professionale in forma societaria e sottolinea il fatto che il Ddl Concorrenza non tiene conto di alcuni aspetti fodamentali della libera professione. La semplice apertura del mercato privato a società nate per operare nel mercato pubblico va nella direzione di un regime non concorrenziale.

Clicca qui per leggere il nostro approfondimento su Ddl Concorrenza, catasto, assicurazione, preventivi e compensi.

Scarica la guida al Ddl Concorrenza del CNI

Qui invece trovi il testo completo della Legge Concorrenza


Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here