Sono stati proclamati i vincitori del Concorso internazionale “Reinventa Cavalcavia“, bandito da ANAS alla fine del 2015 per l’ideazione di una tipologia di cavalcavia replicabile sulla rete stradale e autostradale di competenza. Ai primi tre classificati sono stati assegnati premi rispettivamente per 150, 75 e 50 mila euro. I progetti premiati sono delle best practices che integrano le soluzioni tecniche a quelle funzionali per garantire i massimi standard di durabilità, sicurezza e costi di manutenzione.

Reinventa il Cavalcavia: i vincitori

A ottobre 2016 era stata individuata la short-list dei 10 finalisti che hanno partecipato al concorso di idee. Ora abbiamo i vincitori dei primi tre premi.

Primo premio: Raggruppamento Temporaneo di Imprese e Professionisti Via Ingegneria SRL – Cibinel – Laurenti – Martocchia architetti associati.
Secondo premio: Raggruppamento Temporaneo di Imprese e Professionisti SE.I.CO. SRL – Palazzetti Marco – Lunardini Giuseppe.
Terzo premio: Raggruppamento Temporaneo di Imprese Integra Srl -Knight Architects Ltd.

A ciascuno dei sei concorrenti classificati dal 4° al 9° posto verrà invece erogato un rimborso spese di 1.500 euro.

Quarto posto. R.T.I. E.D.IN. S.r.l. e altri.
Quinto posto. RTI S.I.N.A. SPA e altri.
Sesto posto. RTP Marino la Torre e altri.
Settimo posto. MT Studio Srl.
Ottavo posto. RTI Lotti Ingegneria S.p.A. e altri;.
Nono. RTI Sipal Spa e altri.

La commissione ha giudicato i progetti anche in base alla loro fattibilità in un contesto reale, quello della SS 372 Telesina, dove verranno realizzati i primi 11 cavalcavia. Il costo massimo della proposta progettuale relativa alla singola opera comprensiva delle rampe e delle pertinenze doveva 1.500.000 euro (esclusa IVA, nonché opere di fondazione) per i sovrappassi ordinari e 3.000.000 euro (esclusa IVA, nonché opere di fondazione) per i sovrappassi di svincolo.

Il concorso è stato uno stimolo per il mercato a partecipare alle fasi creative di un progetto finalizzato alla realizzazione di soluzioni all’avanguardia di infrastrutture che devono essere adattate al territorio circostante. È realmente un modo per migliorare il patrimonio infrastrutturale, per cambiare approccio alla costruzione dei cavalcavia.

“Reinventa Cavalcavia”: i temi del concorso

Il Concorso prevedeva temi principali e temi correlati.

I temi principali oggetto del Concorso erano:

  1. individuare soluzioni tecniche per i cavalcavia della rete autostradale e stradale ANAS adattabili e applicabili alle diverse esigenze che si presentano nella progettazione dei singoli interventi;
  2. individuare soluzioni caratterizzate da elementi architettonici di pregio;
  3. conferire un’immagine unitaria e riconoscibile alle diverse tipologie di strade ANAS.

I temi correlati erano legati al paesaggio e all’ambiente:

  1. valorizzare e promuovere forme di ricerca progettuale sul tema della strada nell’area italiana, caratterizzata da elementi paesaggistici-ambientali di pregio, attraverso azioni integrate e congiunte;
  2. progettazione integrata con il contesto circostante;
  3. comunicazione ambientale per la gestione dei conflitti ambientali e territoriali.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here