Voucher formativi, contributi per tirocini di accesso alle libere professioni, voucher per percorsi imprenditoriali attraverso coworking, garanzie e contributi in conto interessi per investimenti. Queste sono le opportunità per i giovani professionisti toscani. Si tratta di un fondo cofinanziato dal Programma operativo regionale (Por) del Fondo sociale europeo 2014-2020, sostenuto dal Fondo regionale di garanzia per le professioni istituito dalla Regione Toscana con le Norme in materia di sostegno all’innovazione delle attività professionali intellettuali (legge regionale n. 73 del 2008). Promotore dell’iniziativa è Giovani Sì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani (e ne avevamo parlato anche qui). Ecco nel dettaglio tutte le opportunità e come accedervi.

Fse 2014-2020, voucher formativi per giovani professionisti

A chi si rivolge: giovani lavoratori autonomi delle professioni intellettuali.
Cosa prevede: voucher individuali di importo variabile tra 300 e 2500 euro, per coprire in parte o interamente le spese di frequenza a corsi di formazione e aggiornamento professionale, master di I e II livello in Italia o in UE.
Come accedervi: domande solo online con CNS-Tessera sanitaria fino ad esaurimento risorse. Scadenze trimestrali, prossima scadenza utile il 30 settembre 2017.

Por Fse 2014-2020, accesso alle professioni: contributi per tirocini

A chi si rivolge: liberi professionisti, studi professionali, altri soggetti privati ed enti pubblici.
Cosa prevede: 300/500 euro mensili i giovani, tra 18 e 29 anni, che svolgono tirocinio, obbligatorio o non obbligatorio, presso le loro sedi, al fine dell’accesso alla professione.
Come accedervi: domande solo online, fino ad esaurimento risorse.

Por Fse 2014-2020, servizi di coworking: voucher per percorsi imprenditoriali

A chi si rivolge: giovani tra i 18 e i 40 anni, residenti in Toscana, con partita IVA da non più di 36 mesi. Nessun limite di età per persone disabili.
Cosa prevede: voucher individuali, dell”importo massimo di 4mila euro, per finanziare costi di affitto della postazione lavorativa all’interno del coworking toscano, spese di viaggio, vitto e alloggio (se previste dal progetto per lo svolgimento di una parte di attività in uno spazio di coworking al di fuori del territorio regionale) e spese assicurative per l’eventuale utilizzo di attrezzature messe a disposizione del “maker space”.
Come accedervi: le domande di voucher devono essere presentate, entro il 31 luglio 2017, al Settore Programmazione e formazione strategica e istruzione e formazione tecnica superiore della Regione Toscana.

Fondo di garanzia per giovani professionisti

A chi si rivolge: giovani professionisti di età non superiore a 40 anni (non compiuti) e giovani di età non superiore a 30 anni (non compiuti) che svolgono un praticantato (obbligatorio o non obbligatorio) finalizzato all’accesso alla professione.
Cosa prevede: garanzie e contributi in conto interessi.
Come accedervi: domande esclusivamente sulla piattaforma web di Toscanamuove, fino ad esaurimento fondi.

Regime forfetario dei professionisti tecnici dopo la Legge di Stabilità - II edizione

Regime forfetario dei professionisti tecnici dopo la Legge di Stabilità - II edizione

L. De Simone, 2016, Maggioli Editore

Questa seconda edizione è aggiornata con i contenuti e l'analisi della circolare dell'Agenzia delle Entrate 4 aprile 2016, n. 10/E (applicazione e disapplicazione del regime forfetario, caratteristiche, agevolazioni per chi inizia una nuova attività, sanzioni). Inoltre è...




Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here