“Le tendenze per l’estate – autunno 2017 proposte dall’Osservatorio per il Colore MaxMeyer sono il risultato dell’analisi dei prodotti erogati a tintometro nei Centri Colore dei partner MaxMeyer in Italia e dell’analisi di tendenze di interior design in Europa” afferma Leonardo Pelagatti, responsabile dell’Osservatorio. “Queste tendenze confermano in parte le tonalità già viste nel 2016, ma con un “tocco di sole in più” che si protrae anche nel periodo autunnale.” conclude Leonardo Pelagatti.

Anche l’estate e l’autunno 2017 saranno dominati da colori poco saturi nei toni del grigio caldo, del taupe, del tortora e del beige e dai rosa molto spenti nello spazio del cipria e del rosa antico. Il celeste nelle tonalità del carta zucchero, chiaro e spento, il verde poco accennato, tendente al giallo ocra – mai oltre un colore medio – verranno utilizzati per degli accenni delicati e discreti di colore.

Il bianco in nessun caso “asettico”, ma sempre selezionato tra i bianchi cromatici appena scaldati di giallo ocra o rosso ossido, andrà a scaldare ed arricchire le cromie delle pareti.

Spot color saturi e freddi nei toni del giallo limone e del verde acido (in un rapporto massimo di superficie di uno a venti), in coordinato con la famiglia dei grigi o dei tortora, daranno una nota più decisa di colore agli interni. Questa particolare scelta non riguarderà solo l’estate, ma sarà un modo per portare ancora il sole e l’energia estiva nell’ultimo trimestre 2017.

I gialli classici e i color crema sono quasi del tutto relegati ad abitazioni dallo stile classico, ai casali o cascinali di campagna, per un richiamo alla tradizione o ad ambientazioni country e chic.

L’unica deroga per i celesti e gli azzurri sono le abitazioni in zone di mare: queste tinte, in abbinamento a soffitti colorati con bianchi cromatici e grigi tenui, diventano protagoniste delle superfici verticali e non più semplici accenni di colore.

“Questi colori sono realizzabili per tutte le gamme di pitture per interni MaxMeyer. Per dare un ulteriore tocco personale è inoltre possibile abbinare tra loro finiture opache, satinate e brillanti. Usando, per esempio, il nostro smalto Acrimax per i dettagli.” suggerisce Leonardo Pelagatti.

#nonsbalgiarecolore


Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here