Terrazza a Mare è uno degli edifici simbolo di Lignano Sabbiadoro, gode di una particolare struttura progettata dall’architetto Aldo Bernardis nel 1969 e inaugurata nel 1972. A questo si aggiunge l’invidiabile posizione in mezzo al mare. La Terrazza è caratterizzata da una doppia anima: allo spazio interno con arredo bianco fa da contrappunto l’ampia terrazza che circonda il risto-bar con vista a 360 gradi sul mare.

Installazione e funzionamento

L’installazione è stata realizzata con unità interne canalizzabili del tipo ad alta prevalenza e diffusione negli ambienti tramite bocchette. A parità di potenza i modelli ad alta prevalenza riescono a superare le perdite di carico di canalizzazioni particolarmente lunghe garantendo una maggiore flessibilità d’impiego. La climatizzazione delle sale ristorante e riunioni doveva garantire anche un adeguato ricambio d’aria completando così tutte le prescrizioni per un comfort adeguato a chi gode dei servizi offerti dalla struttura. L’impianto è stato completato da macchine per il rinnovo d’aria a recupero di calore che riducono il costo di mantenimento dei ricambi dell’aria.

La distribuzione del gas frigorigeno è stata realizzata con un sistema a collettori, in questo modo è stato sfruttato il vantaggio offerto dal sistema VRF di poter diramare da un unico punto tutte le tubazioni dell’impianto, così da ridurre sensibilimente le lunghezze, rispetto a un sistema tradizionale splittato che obbliga a percorsi di collegamento spesso molto lunghi. Il controllo delle unità è stato realizzato tramite comandi a muro dedicati ad ogni unità interna per consentire la puntuale modifica degli stati di funzionamento quali: temperatura, accensione o spegnimento, velocità di ventilazione etc..

Nella logica di una gestione intelligente: niente spechi e risparmio reale, l’impianto è supervisionato da un controllo centralizzato che verifica tutte le impostazioni dei comandi locali, bloccando all’occorrenza quei parametri ritenuti non congrui o eccessivamente dispendiosi nell’ottica di un giusto comfort.

Altro aspetto interessante dell’installazione è la collocazione delle motocondensanti. Terrza Mare rappresenta un’opera architettonica particolarmente delicata: forme geometriche caratterizzate da volte, ampie terrazze per l’affluenza del pubblico non hanno lasciato molti spazi per il posizionamento delle unità esterne al punto che alcune motocondensanti sono state installate all’interno di un locale tecnico.

Questa collocazione richiede la relativa canalizzazione per l’espulsione dell’aria: le unità esterne VRF Fujitsu hanno una prevalenza di 80Pa, ciò ha permesso la realizzazione di un canale adeguato e a garanzia della massima efficienza di funzionamento. Il peculiare trattamento anticorrosione blue-fin di serie sulle batterie delle macchine esterne ha permesso l’installazione di queste ultime anche in presenza di atmosfera salina. Ricordiamo infatti che l’intera struttura del Terrazza Mare poggia al limite del bagnasciuga, e quindi le motocondensanti sono esposte tutto l’anno all’aggressività atmosferica presente.

Tipologia di sistemi installati

Impianto VRF Airstage V-II Fujitsu composto da una unità esterna AJY288LALH di Praff. 90 kW, Prisc. 100kW. Le unità interne sono del tipo canalizzato ad alta prevalenza ARXC45GATH, mentre il ricambio d’aria è garantito da tre recuperatori di calore RECUTERMIC da 1000mc/h cadauno.

Parola all’installatore

Nella fase di installazione le problematiche principali che abbiamo dovuto affrontare e risolvere sono state la posa delle macchine, come eseguire le canalizzazioni e ridurre al minimo le opere sull’edificio, oltre ai tempi molto stretti in cui si chiedeva il completamento dei lavori. L’aver installato un VRF rispetto a un altro sistema ha consentito vantaggi soprattutto per quanto riguarda il diametro dei tubi, più contenuto.

Ciò ha consentito di conseguenza l’utilizzo di tubazioni più piccole, leggere e di veloce installazione, e una gestione molto semplice della macchina, paragonabile per praticità a quella di uno split per il cambio di funzione o per lo spegnimento di una parte dell’impianto. Il lavoro è stato realizzato in un mese di tempo circa e la facilità di installazione di queste macchine, la professionalità e precisione del centro assistenza Fujitsu ha permesso il raggiungimento di questo risultato.


Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here