L’Enea non ha messo a disposizione degli utenti tutte le informazioni utili per compilare l’APE (Attestato di prestazione energetica degli edifici) secondo le indicazioni del Decreto 26 giugno 2015: mancano gli indici di classificazione e di prestazione medi di edifici esistenti aventi caratteristiche simili a quello oggetto della certificazione, informazioni obbligatorie dal 1° aprile 2017.

L’11 aprile l’Enea ha precisato che l’invio di Attestati di prestazione energetica APE privi della compilazione della sezione “Riferimenti” può anche essere accettata dalle Regioni. L’Enea ha reso disponibile a Mise e Regioni l’algoritmo per la compilazione della sezione “Riferimenti” dell’Attestato.

Il 21 aprile è stata presentata un’interrogazione in risposta al Ministro dello sviluppo economico. Interrogazione che, riassumendo, dice:

In seguito all’adozione del decreto ministeriale 26 giugno 2015 “Adeguamento del decreto del Ministro dello sviluppo economico, 26 giugno 2009, linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici” (all’interno delle linee guida, si veda l’allegato 1, paragrafo 5.2.2) entro 18 mesi da allora (corrispondenti al 1° aprile 2017) l’Enea doveva mettere a disposizione le informazioni utili all’adempimento di un obbligo ricadente al proprietario/venditore mediante l’ausilio nella compilazione dell’attestato di prestazione energetica;

APE: mancano gli indici di classificazione e prestazione dell’esistente

La regione Veneto, ad oggi l’unica in Italia, ha predisposto un controllo per la presentazione della pratica nel portale web, ma, alla voce Faq punti 2.13 e 2.14 delle FAQ si chiede: «Dove si possono trovare i valori degli indici di classificazione e di prestazione medi di edifici esistenti aventi caratteristiche simili a quello oggetto della certificazione, informazioni obbligatorie dal 1° aprile 2017? Per quanto disposto dal paragrafo 5.2.2 del decreto ministeriale 26 giugno 2015 “Adeguamento del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, 26 giugno 2009 – Linee Guida Nazionali per la certificazione energetica degli edifici”, non è la Regione del Veneto, ma è l’ENEA che deve mettere a disposizione le informazioni utili per l’adempimento a tale obbligo».

L’Enea non ha ancora adempiuto adottato nessuna iniziativa abbia per rendere operativo anche questo adempimento dell’Attestato di prestazione energetica degli edifici. Quali iniziative ha intenzione di adottare il Ministero affinché avvenga?

Potrebbe esserti utile

APE ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA

APE ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA

Sebastiano Ciciriello, 2017, Maggioli Editore

Il presente  manuale  fornisce  tutte  le  informazioni  utili  al  certificatore  energetico al fine di redigere un completo e corretto Attestato di Prestazione Energetica (APE)   ed è aggiornato ai d.m. 26 giugno 2015  e alle norme UNI/TS 11300:2016  (parti 4-6)    e UNI...



 


Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here