In occasione dell’edizione 2017 della Milano Design Week, all’interno dell’innovativo spazio di Ventura Lambrate, Dyson metterà in mostra l’installazione dArk CUBE, progettata dai due architetti Cristian Russo e Marco Pietro Ricci.

Con l’obiettivo di presentare la tecnologia unica e disruptive dei prodotti Dyson, Russo e Ricci hanno concepito il dArk CUBE, appunto, un cubo immerso nell’oscurità in cui volumi e luce guidano il visitatore alla scoperta di una dimensione nuova.

“Volevamo dare vita a un’installazione che si staccasse da tutto il resto”, racconta Marco Pietro Ricci. “Il dArk CUBE offrirà ai visitatori di Ventura Lambrate qualcosa di inaspettato e completamente diverso.”

Due lame d’aria fuoriescono a una velocità di 690 Km/h dal Dyson Airblade™ Tap, uno dei protagonisti dell’installazione: grazie alla tecnologia Airblade™, l’asciugamani rilascia un flusso d’aria filtrata e non riscaldata, rimuovendo igienicamente l’acqua dalle mani in 12 secondi.

“I sensi sono protagonisti dell’installazione”, continua Cristian Russo. “E sono proprio questi che contribuiscono ad esaltare i prodotti scelti per l’installazione.”

All’esterno il CUBE è spezzato da una lama di luce, mentre al suo interno viene illuminato dalla lampada CSYS™ task lights, che utilizza la tecnologia di raffreddamento del condotto termico per fornire una luce potente, esattamente dove serve, e ridirezionare il calore all’esterno dei LED, proteggendoli e conservandone la luminosità per un periodo fino a 144.000 ore[1].

Nella gamma di prodotto ci sono due modelli freestanding, la lampada da lavoro CSYS™ Desk e la lampada da lavoro CSYS™ Floor, mentre la lampada da lavoro CSYS™ Clamp, che si attacca direttamente al tavolo. Tutti i modelli sono disponibili nel colore di temperatura 2700K, mentre i modelli Desk e Clamp sono disponibili anche nella variante con colore di temperatura 4000K.

Le luci hanno una garanzia di 2 anni e sono disponibili al link www.dyson.it.

[1] Vita del prodotto basata su LED L70.


Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here