partenariato pubblico privato dopo il d.lgs. 50/2016

L’Autorità Nazionale Anticorruzione ha predisposto le Linee Guida n. 2 di attuazione del D.Lgs. 18 aprile 2016 n.50 recanti “Offerta Economicamente Più Vantaggiosa” (di seguito OEPV), con la Determinazione n.1005 del 21/09/2016 pubblicata sulla G.U. del 11/10/2016 n.238. Clicca qui per leggere le Linee Guida n. 2.

L’obiettivo di questo breve articolo è semplicemente quella di dare al lettore un indirizzo su cui, poi, approfondire i propri studi e riflessioni.

Clicca qui per gli ultimi aggiornamenti sul Correttivo al Nuovo Codice degli Appalti

Le Linee Guida trovano applicazione nelle procedure a evidenza pubblica a cui risultano applicabili in quanto compatibili con la tipologia e il settore dell’affidamento, le disposizioni contenute nell’art. 95 del Nuovo Codice, al fine di facilitare le stazioni appaltanti e gli operatori economici.

Ti potrebbe interessare anche

Linee guida per i servizi di Ingegneria e Architettura

Linee guida per i servizi di Ingegneria e Architettura

Marco Agliata, 2017, Maggioli Editore

Le modifiche normative introdotte dal nuovo decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 interessanouna serie di ambiti che sono oggetto di ulteriore definizione attuata attraverso delle linee guidadi indirizzo predisposte dall’ANAC in applicazione di quanto prescritto dall’articolo...



Nelle Linee Guida (leggile qui) vengono trattati i seguenti aspetti:

  • quadro normativo di riferimento
  • criteri di valutazione
  • ponderazione
  • valutazione degli elementi quantitativi
  • valutazione degli elementi qualitativi e i criteri motivazionali
  • formazione della graduatoria

Dando uno sguardo nello specifico al Nuovo Codice e nello specifico l’art. 95:

1. comma 3, sono aggiudicati esclusivamente sulla base del criterio dell’OEPV, individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo:
– i contratti relativi ai servizi sociali e di ristorazione ospedaliera, assistenziale e scolastica nonché ai servizi ad alta intensità di manodopera come definiti all’art. 50 comma 1;
– i contratti relativi all’affidamento dei servizi di Ingegneria e architettura e degli altri servizi di natura tecnica e intellettuale di importo superiore a 40.000 Euro.

2. comma 6, identifica alcuni criteri da adottare per la stesura della griglia di valutazione secondo il criterio dell’OEPV. Questi criteri tengono conto anche dei Criteri Ambientali Minimi adottati con decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare.

Criteri di individuazione dell’OEPV

In pratica, l’OEPV viene individuata sulla base:

  • del miglior rapporto qualità / prezzo;
  • di criteri oggettivi, quali aspetti qualitativi, ambientali o sociali connessi all’oggetto dell’appalto.
  1. comma 8, dispone altresì che i criteri di valutazione e la ponderazione siano stabiliti nei documenti di gara secondo quanto stabilito dalle Linee Guida n.2, di attuazione del D.Lgs. 50/2016, recanti OEPV” e dal quaderno pubblicato dall’Autorità nel dicembre 2011 e denominato “Il criterio di aggiudicazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa”.
  2. comma 7, supera quello che era previsto con la Direttiva 2004/18/CE e nel D.Lgs. 163/2006 e si potrà assegnare un punteggio particolarmente basso, o nullo oppure prevedere una procedura di calcolo tale da azzerare la componente prezzo;
  3. comma 13 viene stabilito che le stazioni appaltanti possono inserire nella valutazione dell’offerta criteri premiali al rating della legalità, all’impatto sulla sicurezza e salute dei lavoratori, a quello sull’ambiente e per agevolare la partecipazione delle microimprese e piccole-medie, dei giovani professionisti e per le imprese di nuova costruzione.

Si rinvia al testo integrale per l’analisi dei vari metodi proposti dall’ANAC. Clicca qui per leggere le Linee Guida n. 2.

Leggi anche

Nuovo Codice Appalti: tutte le novità per i Professionisti

Nuovo Codice Appalti: tutte le novità per i Professionisti

L. Porporato, 2016, Maggioli Editore

L’ebook contiene tutte le novità per i professionisti tecnici e sulla progettazione contenute nel Nuovo Codice degli Appalti, dlg.s. n. 50/2016, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 19 aprile 2016. Il Nuovo Codice conferma l’impianto del testo preliminare del 3 marzo 2016...




Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here