successioni online

Come ormai è noto, dal 23 gennaio 2017 è possibile presentare le Dichiarazioni di Successioni online correlate di volturazione Catastale mediante l’utilizzo del software gratuito messo a disposizione dalla stessa Agenzia delle Entrate.

Successioni online: cos’è cambiato?

L’Agenzia delle Entrate ha assicurato che per tutto il 2017 potranno essere presentate le Dichiarazioni di Successione anche in modalità cartacea mediante il classico MODELLO 4, affiancando il metodo tradizionale a quello online, dando tempo a tutti per imparare ad utilizzare il software messo a disposizione.

Per ciò che riguarda la compilazione cartacea, il sistema di presentazione del MODELLO 4 rimane invariato: il soggetto predisposto alla compilazione dovrà reperire il modulo, compilarlo autonomamente, corredarlo con gli eventuali allegati necessari e presentare le Copie della Dichiarazione di Successione, comprensiva di allegati, presso gli sportelli degli uffici territoriali.

Compilazione via software

Come avevamo già accennato, la compilazione via software necessiterà di un semplice programma, scaricabile gratuitamente presso la sezione “Software” del sito web dell’Agenzia Delle Entrate: SuccessioniOnline. Il software è disponibile sia per Windows che Per MacOS, ed è installabile in pochissimi passi guidati.

A software aperto il compilante si troverà davanti un’interfaccia semplice ed intuitiva con campi già predisposti alla compilazione e passaggi illustrati dalle indicazioni segnalate a video, che guideranno il compilatore attraverso tutti i classici quadri che compongono l’ormai nota Dichiarazione di Successione.

Leggi anche Successioni immobiliari, una guida per i professionisti tecnici

Le imposte ipotecarie, catastali e tributi speciali in autoliquidazione verranno calcolati automaticamente, con la possibilità di addebitarle direttamente al conto corrente indicando le coordinate bancarie oppure di versarle tramite modulo F24.

A compilazione terminata gli allegati richiesti dovranno essere scannerizzati ed inseriti con formato PDF/A oppure TIFF, e dovrà essere generato il file crittografato predisposto per l’invio telematico.

Presentazione telematica

A file generato il compilatore potrà inviare autonomamente la dichiarazione, se regolarmente registrato ai servizi Telematici messi a disposizione dall’Agenzia, oppure recarsi presso uno sportello degli uffici territoriali, sportelli CAF o da un terzo soggetto abilitato all’invio della pratica.

Cosa conservare

A Dichiarazione inviata la stessa Agenzia raccomanda di conservare una copia della ricevuta di registrazione, una copia della Dichiarazione compilata comprensiva di allegati ed una copia della ricevuta di pagamento delle imposte in autoliquidazione.

Ti può interessare:

Le Successioni immobiliari: Guida per il Professionista tecnico

Le Successioni immobiliari: Guida per il Professionista tecnico

Lisa De Simone, 2017, Maggioli Editore

L’ebook offre utili strumenti e chiare istruzioni operative rivolte al professionista tecnico (ingegnere, architetto, geometra) chiamato ad affiancare la propria committenza nei casi di successione ereditaria di immobili. Nella Guida, infatti, si trova tutto quello che occorre sapere per...



Cristiano Rizzi (cristianorizzi.it) è un geometra libero professionista con studio in Cureggio, nei pressi di Borgomanero, in provincia di Novara. Le sue specializzazioni principali riguardano la Progettazione architettonica, la Termografia e le pratiche catastali. Dal maggio 2014 porta avanti anche l’attività di Consigliere Comunale.


Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here