Bando ISI INAIL 2016 per rimozione amianto

Com’è ormai consuetudine in questi ultimi anni è stato pubblicato il bando ISI 2016 tramite cui l’INAIL si propone di finanziare le spese sostenute per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, compresi interventi per la rimozione e/o la bonifica dell’amianto.

Anche nel bando del 2016, operativo durante il 2017, i soggetti cui si rivolgono i finanziamenti sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura.

Il contributo erogato corrisponde al 65% della spesa sostenuta fino ad un massimo di € 130.000, sempre che durante i lavori vengano rispettati alcuni requisiti tecnici ed amministrativi.

Tramite il sito dell’INAIL, disponibile al seguente link, è possibile scaricare tutte le informazioni necessarie per avanzare la domanda di ammissione al finanziamento, regione per regione, e verificare quali siano le fasi operative da seguire.

Le nozioni base per quanto concerne la rimozione dell’amianto sono contenute nell’allegato 3 di ogni bando regionale pubblicato; in particolare si sottolinea che sono ammesse solamente le spese per la rimozione e smaltimento dell’amianto e non anche le spese volte alla bonifica tramite il confinamento o l’incapsulamento.

Ti può interessare leggere: Bonifica amianto: ruoli, ricerche, mappatura e soluzioni

I bandi regionali sono scaricabili online.

SCARICA IL BANDO ISI INAIL 2016

Si può dire che per ogni regione l’unica differenza sia la cifra stanziata dall’INAIL mentre la procedura resta la medesima; al medesimo link, all’interno della documentazione da scaricare, sono altresì presenti le tabelle per il calcolo dei parametri e punteggi da raggiungere per avanzare la domanda di finanziamento (il minimo da raggiungere è 100).

Bando ISI INAIL 2016: le procedure operative

Tornando alla procedura da seguire, invece, le fasi operative per ottenere il finanziamento sono restate pressoché le medesime degli anni scorsi e possono essere così riassunte:

  1. Inserimento della domanda dal 19/04/2017 alle 18.00 del 05/06/2017 tramite la sezione “Accedi ai servizi online” e scaricamento del codice identificativo assegnato alla domanda;
  2. Indicazione a partire dal 12/06/2017 da parte dell’INAIL della data e orari del cosiddetto “click day”;
  3. Invio, nella data di cui al punto 2, del codice identificativo fornito al punto 1;
  4. Indicazione dell’ordine cronologico dei codici identificativi con individuazione di quelli ammessi al finanziamento;
  5. Invio della documentazione a completamento della domanda da eseguire dalle imprese ammesse al finanziamento entro e non oltre 30 giorni dalla data di pubblicazione dell’ordine cronologico e dell’ammissione al finanziamento;
  6. Verifica da parte dell’INAIL ed eventuali integrazioni;
  7. Ultimazione dei lavori entro 12 mesi dalla data di ricezione della comunicazione di ammissione al finanziamento (o eventuale proroga motivata di ulteriori 6 mesi);
  8. Rendicontazione delle opere.
Bonifica Amianto: le procedure per gli interventi e le detrazioni

Bonifica Amianto: le procedure per gli interventi e le detrazioni

D. Galfre, 2017, Maggioli Editore

L'ebook è una guida operativa alle pratiche necessarie e alle detrazioni fiscali relative agli interventi di bonifica dell'amianto da abitazioni, uffici, capannoni e manufatti edilizi in genere. Nell'opera sono illustrate le istruzioni per la corretta procedura da seguire per le opere di...




Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here