Inquinamento indoor nelle scuole

Sul sito del Commissario del Governo per la ricostruzione nei territori colpiti dal sisma del 24 agosto 2016 è stata pubblicata l’Ordinanza n. 14 del 16 gennaio 2017, “Approvazione del programma straordinario per la riapertura delle scuole per l’anno scolastico 2017-2018”.

Leggi anche L’Antisismica in mano agli Architetti che hanno studiato storia

Programma riapertura scuole

L’Ordinanza è entrata in vigore ieri e approva il programma straordinario per la riapertura delle scuole in Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria.

Centrale unica di committenza

Invitalia svolge le funzioni di Centrale unica di committenza e come tale provvede a svolgere le gare per la ricostruzione pubblica e pubblicare, con il bando di gara, lo schema di contratto elaborato in conformità alla previsioni contenute nell’Ordinanza stessa.

Il criterio di aggiudicazione? Il prezzo più basso fino a un milione di euro; e quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa per importi superiori.

Potrebbe interessarti anche

Firmato il Protocollo per la Trasparenza nella Ricostruzione post terremoto

Attività preliminari alla costruzione

Invece, i Comuni e le Province dovranno curare le attività preliminari alla costruzione. Per importi tra 150mila euro e un milione di euro sarà possibile procedere a trattativa privata, invitando 10 operatori. Per importi superiori, si può abbreviare a 15 giorni il termine del bando per le procedure aperte e abbreviare a 10 giorni il termine per le procedure ristrette.

Il Programma è costituito di 3 tipologie di intervento:

1) Costruzione nuove scuole

I nuovi edifici vanno a sostiture le scuole che non possono essere oggetto di adeguamento sismico secondo la disciplina delle Norme Tecniche per le Costruzione per gli edifici strategici di classe d’uso IV e la normativa in materia di risparmio energetico e di sicurezza antincendio.

Gli edifici dovranno essere realizzati con tecnologia a secco (strutture lignee, acciaio, cassero a perdere, calcestruzzo prefabbricato) nel rispetto della vigente disciplina di settore in materia di edilizia scolastica.

Nell’allegato 1 dell’Ordinanza 14 viene individuata la costruzione di 24 scuole da ricostruire, di cui 16 nelle Marche, 2 in Abruzzo, 1 nel Lazio e 5 in Umbria.

All’articolo 2 si dice che la progettazione (che comprende solo elaborazione del progetto definitivo ed elaborazione del progetto esecutivo – come previsto dall’articolo 23, comma 4, del decreto legislativo 50/2016) dovrà essere effettuata dal personale, assegnato alla Struttura commissariale centrale e agli Uffici speciali per la Ricostruzione, con requisiti e professionalità previsti dalle vigenti disposizioni di legge, con il supporto assicurato dalle Istituzioni Universitarie.

Il programma di 24 scuole avviato da Errani si riferisce a questa tipologia di edifici (e non alle altre – adeguamento sismico e affitto, montaggio, smontaggio dei moduli – che riportiamo di seguito).

Leggi anche Terremoto, verifiche di agibilità: nuove regole, per tutti i Tecnici

2) Riparazione e adeguamento sismico

Con adeguamento sismico devono essere riparati gli edifici scolastici che hanno avuto un esito di agibilità “E” che consenta il riutilizzo delle scuole per l’anno scolastico 2017-2018.

3) Affitto, montaggio e smontaggio

Di moduli scolastici provvisori per quelle scuole che verranno riparate, con adeguamento sismico, entro il settembre 2018.

Leggi anche In Gazzetta il Decreto Terremoto: il testo e i contenuti

Scadenze previste per Comuni e Province

Entro il 27 gennaio 2017, i Comuni e le Province, proprietari degli immobili inseriti nell’elenco di cui all’allegato 1 devono individuare le aree e fornire la documentazione attestante la fattibilità dell’intervento.

Entro il 6 febbraio (venti giorni dall’entrata in vigore dell’ordinanza): realizzazione del rilievo topografico, con restituzione grafica, dell’area destinata alla localizzazione del nuovo edificio.

Entro il 16 febbraio (trenta giorni dall’entrata in vigore dell’ordinanza): d’intesa con le Regioni interessate, redazione della relazione geotecnica/geologica dell’area destinata alla localizzazione del nuovo edificio.

Entro il 16 febbraio (trenta giorni dall’entrata in vigore dell’ordinanza), nel caso di delocalizzazione in altra area dell’edificio, devono provvedere alla progettazione delle opere di urbanizzazione primaria a servizio delle aree destinate alla costruzione degli edifici scolastici e inerenti gli interventi da realizzare. È necessario presentare anche il piano finanziario.

Il termine ultimo per completare le urbanizzazioni è il 15 marzo.

Se necessario, entro il 25 marzo (sessanta giorni dall’entrata in vigore dell’ordinanza): demolizione degli edifici e trasporto delle macerie in discarica.

Il prezzario

Ai sensi dell’articolo 23, comma 7, del decreto legislativo n. 50 del 2016 e in fase di esecuzione dei contratti si applica il Prezzario Unico Cratere Centro Italia 2016 approvato con l’ordinanza n. 7 del 14 dicembre 2016.

Le altre Ordinanze pubblicate in Gazzetta

(Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 13 del 17 gennaio 2017)

L’ordinanza n. 11 disciplina il Comitato tecnico scientifico della struttura del Commissario straordinario del Governo per la ricostruzione.

L’ordinanza n. 12 contiene le disposizioni finalizzate ad assicurare la massima trasparenza nel conferimento degli incarichi di progettazione e direzione dei lavori attraverso l’istituzione di un elenco speciale dei professionisti abilitati.

L’ordinanza n. 13 disciplina gli interventi di ricostruzione, ripristino e riparazione degli immobili a uso produttivo danneggiati o distrutti.

Decreto terremoto - Procedura e modulistica per i lavori di somma urgenza

Decreto terremoto - Procedura e modulistica per i lavori di somma urgenza

Marco Agliata, 2016, Maggioli Editore

I recenti eventi sismici che hanno colpito l’Italia centrale hanno posto in evidenza la necessità di poter attuare,con la massima tempestività possibile, tutti quegli interventi indispensabili alla tutela dell’incolumitàdelle persone e alla messa in sicurezza del...




Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here