fabbricati rurali catasto

Aggiornamento del 26 maggio 2017: L’Agenzia delle Entrate nei prossimi giorni invierà più di un milione di avvisi bonari per regolarizzare i fabbricati rurali ancora iscritti al Catasto Terreni e non ancora dichiarati al Catasto Edilizio Urbano. A quanto pare risultano ancora circa 800 mila i proprietari di fabbricati rurali, o loro porzioni, censiti al Catasto Terreni. Chi risponderà agli avvisi dell’Agenzia presentando una dichiarazione di aggiornamento catastale beneficerà dell’istituto del ravvedimento operoso, risparmiando notevolmente sulle sanzioni: invece di dover pagare un importo compreso tra i 1.032 e gli 8.264 euro, dovrà versare un importo di soli 172 euro (pari ad 1/6 del minimo).

L’avviso bonario consentirà quindi a ciascun soggetto di conoscere la propria posizione e verificare quali immobili sono soggetti all’obbligo di dichiarazione. Nel caso in cui l’avviso ricevuto dall’Agenzia dovesse presentare delle inesattezze, il proprietario potrà comunicarle all’Agenzia compilando l’apposito modello di segnalazione allegato all’avviso o
utilizzando il servizio online disponibile sul sito dell’Agenzia (dove sono disponibili ulteriori informazioni sui fabbricati rurali nella sezione Cosa devi fare > Aggiornare dati catastali e ipotecari > Fabbricati rurali).

***

19 gennaio 2017: Il tema dell’accatastamento dei fabbricati rurali, di cui ci siamo già occupati in dettaglio a ridosso del termine per perfezionare il passaggio dal Catasto Terreni a quello Fabbricati (il 30 novembre 2012), torna ora alla ribalta.  L’Agenzia delle Entrate ha infatti reso possibile consultare l’elenco dei fabbricati rurali che risultano ancora censiti nel Catasto Terreni, ricordando e ribadendo che i titolari di diritti reali su questi immobili (e anche su quelli che hanno perso i requisiti di ruralità) hanno l’obbligo di dichiararli al Catasto Fabbricati.

Ti può interessare: DOCFA 4.00.3: la guida all’utilizzo per la corretta compilazione dei modelli

Se il termine (che era stato prorogato al 31 maggio 2013 per i soli fabbricati ubicati nei Comuni interessati dagli eventi sismici del maggio 2012) non è stato rispettato, è ancora possibile presentare la dichiarazione di aggiornamento, avvalendosi del ravvedimento operoso, che permette di pagare una sanzione amministrativa ridotta.

Qualora il Comune non abbia già chiesto agli intestatari catastali di presentare la dichiarazione di aggiornamento,  gli Uffici provinciali – Territorio avvieranno l’accertamento e procederanno poi alla regolarizzazione catastale dell’immobile con oneri a carico del soggetto stesso, applicando le sanzioni previste dalla legge.

Oltre ai fabbricati rurali, ricorda l’Agenzia, devono essere dichiarati al Catasto Fabbricati le costruzioni ancora censite al Catasto Terreni con le seguenti destinazioni:

  • Fabbricato promiscuo
  • Fabbricato rurale diviso in subalterni
  • Porzione da accertare di fabbricato rurale
  • Porzione di fabbricato rurale
  • Porzione rurale di fabbricato promiscuo

Leggi anche Catasto terreni, Pregeo 10 si rinnova oggi: ecco le novità

Pregeo 10.6 e le nuove tipologie

Pregeo 10.6 e le nuove tipologie

Giuseppe Mangione, 2017, Maggioli Editore

Con l’avvento di PREGEO 10 il tecnico è stato chiamato alla esecuzione dell’intera procedura, dall’incaricoall’approvazione, nonché alla certificazione di quanto eseguito con l’apposizione della propria firma.È necessario, quindi, che il tecnico...



Come consultare le liste dei fabbricati rurali non ancora dichiarati al Catasto Fabbricati

Per ricercare le costruzioni rurali non ancora dichiarate al Catasto dei Fabbricati, è possibile utilizzare il servizio di consultazione online (oppure recarsi presso gli Uffici provinciali – Territorio dell’Agenzia delle Entrate).

Per la consultazione devono essere indicati almeno la Provincia di interesse e il Comune catastale.

Per limitare il numero dei risultati di ricerca, si possono indicare anche gli identificativi catastali: foglio, sezione, mappale, eventuale denominatore e subalterno.

Quando non è obbligatorio fare la dichiarazione

Ricorda l’Agenzia delle Entrate che, “se non in grado di produrre reddito, sono escluse dall’obbligo di dichiarazione al Catasto dei Fabbricati le seguenti costruzioni censite al Catasto dei Terreni”:

  • manufatti con superficie coperta inferiore agli 8 metri quadrati,
  • serre adibite alla coltivazione e protezione delle piante sul suolo naturale,
  • vasche per l’acquacoltura o di accumulo per l’irrigazione dei terreni,
  • manufatti isolati privi di copertura,
  • tettoie, porcili, pollai, casotti, concimaie, pozzi e simili, di altezza utile inferiore a 1,80 metri, purché di volumetria inferiore a 150 metri cubi,
  • manufatti precari, privi di fondazione, non stabilmente infissi al suolo,
  • fabbricati in corso di costruzione-definizione,
  • fabbricati che presentano un accentuato livello di degrado (collabente).

In questi casi è comunque opportuno fare una specifica segnalazione, mediante il servizio online o utilizzando il modulo di segnalazione (da consegnare a mano o inviare per posta all’ufficio provinciale competente). I servizi di presentazione delle segnalazioni sono sempre gratuiti.


9 Commenti

  1. ho avuto in donazione una abitazione al centro del paese Monteferrante CH (abitanti 120) vecchio e molto malandato che risulta censito come rurale A/6,gli eredi sono sette ,tutti emigrati negli Stati Uniti negli anni 1950,quattro sono deceduti,due sono in vita e mia mamma risiede a Vasto CH.
    Al mio indirizzo a Vasto Corso Europa 43 sono pervenute 7 lettere intestate ad ognuno degli eredi.
    La casa come era negli della sua fabbricazione cosi è rimasta oggi,cosa devo fare solo la comunicazione o procedere attraverso un tecnico con un costo molto onertoso €1500 a fare l’accatastamento.Per favore datemi un consiglio Grazie

  2. ad integrazione di quanto esposto sopra,la donazione è avvenuta nel 2008 e dichiarato nel modello 730 con pagamento delle tasse comunali IMU e TSI seconda casa rifiuti ed alto,

  3. È già accatastato…. i fabbricati rurali di cui sopra sono censiti al solo catasto terreni e non al catasto fabbricati come il suo

  4. Per individuare i fabbricati rurali sul territorio suggerisco questo servizio trovato con Google:
    http://www.catamaps.it forniscono l’estratto di mappa catastale sovrapposto alla foto aerea. Con l’utilizzo del GPS dello smartphone e dell’estratto sovrapposto si riesce a portarsi sul luogo del fabbricato rurale per effettuare un sopralluogo senza troppe difficoltà.

    • Io l’ho usato ed ho risolto mandando mandando una mail all’Agenzia delle Entrate con la sovrapposizione della mappa con la foto satellitare, da cui si vedeva che il fabbricato è crollato.

  5. Vi consiglio un portale mirato sull’argomento dei fabbricati rurali:
    http://www.fabbricati-rurali.it
    Rispondono in modo gentile alle vostre richieste e fanno preventivi gratuiti, oltre ad essere molto professionali.
    Io personalmente ho sistemato un fabbricato rurale che risultava intestato a mio padre, ovviamente non esisteva più da decenni dato che è stato ristrutturato come abitazione nel 1980.
    Devo dire che sono stati molto veloci e la spesa è stata allineata a quella che chiedono geometri, architetti, ecc.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here