Questa mattina, nel discorso alla Camera con cui ha chiesto la fiducia del Parlamento, Gentiloni è entrato nel vivo del programma del suo Governo e ha indicato tra le priorità principali le misure a favore di chi possiede Partita IVA e a favore della ricostruzione dopo il terremoto.

Gentiloni su Partite Iva e lavoro dipendente

Gentiloni ha annunciato misure per le Partite Iva e per i lavoratori dipendenti, a integrazione delle iniziative già intraprese da Renzi: il Governo si occuperà “innanzitutto i problemi che riguardano la parte più disagiata della nostra classe media, Partite Iva e lavoro dipendente, che devono essere al centro dei nostri sforzi per far ripartire la nostra economia”.

L’esercizio di un’attività professionale per cui serve l’iscrizione all’Albo comporta sempre gli stessi obblighi previdenziali e fiscali, sia che si tratti di una prestazione occasionale sia che sia continuativa. Leggi tutto

Regime forfetario dei professionisti tecnici dopo la Legge di Stabilità - II edizione

Regime forfetario dei professionisti tecnici dopo la Legge di Stabilità - II edizione

L. De Simone, 2016, Maggioli Editore

Questa seconda edizione è aggiornata con i contenuti e l'analisi della circolare dell'Agenzia delle Entrate 4 aprile 2016, n. 10/E (applicazione e disapplicazione del regime forfetario, caratteristiche, agevolazioni per chi inizia una nuova attività, sanzioni). Inoltre è...



Gentiloni: ricostruzione post terremoto prima di tutto

“La prima è senz’altro l’intervento nelle zone colpite dal terremoto. Abbiamo avuto una risposta straordinaria ma siamo ancora in emergenza e dalla qualità della ricostruzione dipende la qualità del futuro di una parte rilevante del territorio dell’Italia centrale e da questi passi che faremo dipende anche la forza che avremo nel programma a lungo termine su Casa Italia, che interviene sugli elementi più profondi dei danni che vengono provocati dagli eventi sismici nel Paese” ha dichiarato.

Continueranno quindi le attività per la ricostruzione dopo il terremoto che hanno colpito il Centro Italia ad agosto e ottobre.

Sono stati pubblicati in Gazzetta due decreti terremoto, ciascuno per ogni “giro” di scosse, ad agosto e a ottobre (primo decreto terremoto e secondo decreto terremoto). I due decreti dovranno confluire in un unico decretone, che è già verso la conclusione del suo iter, quindi, nonostante la crisi di Governo post referendum che ha portato alla scelta di Gentiloni come Capo del Governo, il decretone non verrà modificato: è arrivato vicino alla conversione in legge e la discussione alla Camera era prevista per oggi pomeriggio ma, incrociandosi con la fiducia a Gentiloni, è slittata a domani.

Sul “decretone” leggi anche

Decreto terremoto (quello finale) passa alla Camera: cratere, credito d’imposta e rispristini veloci


Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here