Il Governo Renzi, prima della crisi seguita alla vittoria del NO al Referendum Costituzionale, aveva da poco approvato il decreto SCIA 2 (D.lgs 222/2016), che contiene l’elenco dettagliato di tutte le attività, anche in materia di edilizia, libere o meno, e riassume anche gli adempimenti successivi all’intervento edilizio: agibilità, comunicazione di fine lavori, realizzazione degli impianti a servizio dell’edificio.

Presentiamo qui un ebook, una vera e propria guida operativa per il lavoro nella disciplina edilizia dopo l’entrata in vigore della SCIA 1 e della SCIA 2. L’ebook considera e approfondisce in dettaglio gli articoli e la tipologia di disciplina edilizia per ogni intervento (permesso di costruire, SCIA, CIL, CILA o attività edilizia libera) e ne analizza le caratteristiche e le problematiche applicative concrete, da un punto di vista operativo.

Nella prima parte, l’e-book analizza invece cos’è cambiato in dettaglio e dal punto di vista operativo per la disciplina edilizia con il D.lgs. 126/2016, il c.d. SCIA 1, che ha segnato, in luglio 2016, l’entrata in vigore dell’obbligo per le amministrazioni di adottare una modulistica uniforme per la nuova SCIA su tutto il territorio nazionale. Inoltre, il D.lgs. 126/2016 specifica anche le sanzioni per i funzionari inadempienti.

SCIA 2, cosa cambia nella disciplina edilizia

SCIA 2, cosa cambia nella disciplina edilizia

V. Tarroni, 2016, Maggioli Editore

Il Governo ha da poco approvato il decreto SCIA 2 (D.lgs 222/2016), che contiene  l’elenco dettagliato di tutte le attività, anche in materia di edilizia, indicando se tali attività sono libere o meno, e riassume anche gli adempimenti successivi...




Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here