auto elettriche

È stato approvato, e pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il primo aggiornamento del “Piano nazionale infrastrutturale per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica”. Questo significa quindi che presto saranno attivati progetti specifici con le indicazioni di tutti gli atti necessari per l’autorizzazione delle colonnine di ricarica.

Il Piano nazionale, che prevede un aggiornamento entro il 30 giugno di ogni anno, era stato adottato nel settembre del 2014, attuando alcuni contenuti del Decreto Sviluppo (Legge 134/2012).

Leggi anche Mobilità sostenibile: presto il bando da 35 milioni

Sono stati quindi fissati degli obiettivi per facilitare la diffusione delle auto elettriche e dei punti di ricarica: per ogni infrastruttura e stazione di ricarica dovranno essere predisposti progetti specifici contenenti gli atti amministrativi necessari affinché il Comune interessato rilasci l’autorizzazione.

I documenti dovranno indicare:

– l’esatta collocazione delle infrastrutture di ricarica,
– la contestualizzazione dell’installazione con le politiche di mobilità del Comune,
– l’impatto delle colonnine sull’area circostante,
– la descrizione dei lavori necessari,
– le caratteristiche della segnaletica orizzontale e verticale a corredo dell’impianto.

Leggi anche GPL, Metano o Elettrico: i combustibili alternativi per una mobilità sostenibile

Verrà inoltre avviato il monitoraggio delle installazioni effettuate su tutto il territorio nazionale, e saranno adottati degli indicatori che consentiranno di valutare l’effettiva riduzione dell’inquinamento generata dall’incentivata diffusione delle auto elettriche.

Horizon 2020

Horizon 2020

Melania Braghin, Cristiano Collesi,Giorgia Mancinelli, Domenico Pepe, 2015, Maggioli Editore

La ricerca e l’innovazione sono le nuove strategie adottate dall’Unione Europea con lo scopo di rafforzare la sua competitività, creare posti di lavoro e favorire il giusto clima per lo sviluppo di nuove idee e scienze. Spesso è proprio dagli investimenti nella ricerca...




Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here