Home Bonus Edilizia Ristrutturazione condomini, detrazioni 50%: cosa cambia nel 2015?

Ristrutturazione condomini, detrazioni 50%: cosa cambia nel 2015?

270
Ristrutturazione condomini, detrazioni 50%

La Legge di Stabilità approvata poco prima di Natale contiene, all’interno della sua struttura, anche la nuova disciplina che sovrintende alle regole inerenti alle detrazioni 50% per il recupero edilizio e risparmio energetico nel condominio. Ecco pertanto come si delinea il complessivo corpo di norme relativo agli incentivi per la ristrutturazione e riqualificazione delle parti comuni dei condomini.

1. Meno tempo per programmare. Il cambiamento più rilevante concerne l’eliminazione della possibilità di ottenere la detrazione per il risparmio energetico (ridotta al 50%) per il periodo che va dal 1 gennaio al 30 giugno 2016 (era previsto dal Decreto Legge 63/2013). Di fatto, alla luce del rinnovamento della disciplina, ci sono 6 mesi di tempo in meno per programmare e rendere esecutivi tali interventi suscettibili di detrazione 50%.

2. Riqualificazione edilizia. La detrazione 50% per il recupero edilizio delle parti comuni condominiali è quindi confermata per le spese sostenute dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015, per un massimo di 96mila euro per unità immobiliare: è questo uno dei punti più rilevanti del testo della manovra 2015 con riferimento al settore dell’edilizia.

Non bisogna inoltre dimenticare che il 2014 è stato un anno di importanti cambiamenti per la materia del condominio: per tutte le novità  sulla riforma della disciplina del condominio Maggioli Editore consiglia il volume La nuova disciplina del condominio dopo la legge 9/2014, redatto da Gianfranco Di Rago e Giuseppe Bordolli.

3. Ecobonus efficienza energetica. Viene inoltre prorogata la detrazione 65% per quello che riguarda la riqualificazione energetica degli edifici esistenti, per tutte le spese sostenute dal 1 gennaio al 31 dicembre 2015 su parti comuni condominiali.  Assume discreta importanza il fatto che il raggio applicativo del bonus corra lungo tutto il 2015 e che sia esteso con precipuo riferimento alle spese sostenute per le seguenti tipologie di interventi:
– l’acquisto e la posa in opera di schermature solari, nel limite di detrazione di 60mila euro;
– l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, nel limite di detrazione pari a 30mila euro.

Per approfondire il tema della detrazione 65% consulta l’articolo Ecobonus 65%: c’è la conferma definitiva nella Legge di Stabilità.

4. Bonus antisismica. Per tutto il 2015 i condomini potranno usufruire della proroga del cosiddetto “bonus antisismica”, ovverosia della detrazione del 65% nel limite massimo di spesa di 96mila euro per gli interventi di messa in sicurezza statica delle “abitazioni principali” e degli immobili a destinazione produttiva, collocati nei territori e nelle zone sismiche ad elevata pericolosità.


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here