Home in evidenza Edilizia scolastica e Manovra 2023: 1 milione di euro per recupero e...

Edilizia scolastica e Manovra 2023: 1 milione di euro per recupero e riqualificazione strutture in dismissione

La somma servirà per avviare attività di ricognizione e valutazione delle strutture, dotate di apposito certificato di agibilità, presenti su tutto il territorio nazionale

164
Edilizia scolastica Legge di Bilancio 2023

Con la Legge di Bilancio 2023, pubblicata in Gazzetta il 29 dicembre 2022, viene stanziato un fondo per l’edilizia scolastica.

Si tratta di 1 milione di euro per il 2023 da destinare al recupero e alla riqualificazione delle strutture scolastiche in dismissione.

Vediamo nel dettaglio cosa prevede il comma 560 dell’articolo 1 della Legge n.197 del 29 dicembre 2022 (detta anche Legge di Bilancio o Manovra 2023).

>> Vorresti ricevere news come questa? Clicca qui, è gratis

Cosa prevede la Legge di Bilancio 2023

Al comma 560 si legge che al fine di assicurare il recupero e la riqualificazione del patrimonio edilizio scolastico già esistente, è stanziata la somma di 1 milione di euro, per l’anno 2023, per avviare attività di ricognizione e valutazione delle strutture scolastiche in dismissione, dotate di apposito certificato di agibilità, presenti su tutto il territorio nazionale, da destinare allo svolgimento delle attività scolastiche per l’anno scolastico 2023/2024.

Ilaria Fontana, capogruppo M5S in commissione Ambiente e Infrastrutture, con l’approvazione dell’emendamento, che modificava il disegno di legge, aveva dichiarato:  “Soddisfatti per l’approvazione del nostro emendamento che stanzia un milione di euro nel 2023 per avviare attività di ricognizione e di valutazione delle strutture scolastiche in dismissione, dotate di apposito certificato di agibilità. Nel Pnrr sono stanziati 1,19 miliardi per il piano di sostituzione delle scuole, che prevede la costruzione di ben 216 plessi scolastici ex novo. Però è fondamentale assicurare il recupero e la riqualificazione del patrimonio edilizio scolastico già esistente, per raggiungere un livello diffuso che sia perlomeno decente”.

Vorresti saperne di più sui fondi stanziati per l’edilizia scolastica? Qui trovi un riassunto 

Criteri e modalità di ripartizione delle risorse

Al momento non si conoscono i criteri e le modalità di ripartizione delle risorse che verranno definiti con decreto del Ministro dell’istruzione e del merito, da emanare entro novanta giorni dal 1° gennaio 2023, data di entrata in vigore della Legge di Bilancio 2023.

Hai già visitato la sezione Risorse Gratuite di Ediltecnico?
Qui trovi ebook e corsi online utili per la professione

Consigliamo

Foto: iStock.com/selimaksan


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here